Qui è visibile il coro realizzato tra il 1528 e 1551 da Frà Damiano da Bergamo. Descritto dai contemporanei come l’ottava meraviglia del mondo, è uno degli ultimi capolavori d’intarsio del rinascimento maturo.

Splendide nature morte di strumenti musicali decorano il bancone del leggio destinato a contenere i grandi libri corali (alcuni risalenti al ‘300 sono esposti nel Museo).

Per maggiori informzioni sulla Basilica, vi rimando all’articolo sulla Basilica di San Domenico.