Complesso di San Michele in Bosco

La Chiesa di San Michele in Bosco è una maestosa struttura architettonica che comprende: la chiesa e l’adiacente ex-convento degli Olivetani, uno dei più grandi ed importanti d’Italia.

Si erge su uno dei punti più panoramici dei colli bolognesi, proprio da qui infatti è possibile godere dell’intera vista della città, Torre Asinelli compresa.

Riedificata in epoca medievale, venne poi ricostruita tra il 1517 e il 1523 dai monaci Olivetani qui insediati fin dal 1364. Negli anni, il complesso è stato usato per i più diversi scopi: nel periodo napoleonico fu prima caserma e poi prigione, divenne in seguito villa per il Legato Pontificio e più tardi residenza per il Re d’Italia. Inoltre, poco prima della fine dell ‘800, il complesso fu adibito a sede dell’Ospedale Rizzoli, dove tuttora sono sepolti i grandi ortopedici dell’Istituto.

Come arrivare a San Michele in Bosco

in bus: linee e orario sul sito www.tper.it

in auto: uscite tangenziale più vicine n. 1-2 direzione centro.

Modalità di ingresso

Gratuito.

Orario di apertura

La Chiesa è aperta tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00. Durante le funzioni religiose la visita turistica potrebbe essere limitata o sospesa.
La Biblioteca Umberto I è aperta il lunedì 10-17.30; martedì-mercoledì-giovedì 10-14.30; venerdì 10-13.30; sabato 9-13 (apertura nel secondo e nel quarto sabato del mese); chiusura totale nei sabato di luglio. Chiusura per ferie: mese di agosto e periodo natalizio.

Lo Studio Putti è visitabile solo su appuntamento da richiedere via mail a biblioteca@ior.it indirizzando la richiesta a Dr.ssa Tomba-Dr.ssa Vigano’.
E’ consentito l’ingresso ad un minimo di 5 persone fino ad un massimo di 15.

Complesso di San Michele in Bosco

Vista panoramica di Bologna dal complesso di San Michele in Bosco .