Food Innovation Global Mission

Parte proprio oggi, 12 maggio, il giro del mondo della Food Innovation. 16 ricercatori di viaggio per 60 giorni intorno al mondo a caccia di innovatori ed innovazioni che cambieranno il nostro futuro. @FfoodInstitute @FoodInPro #FIGM18 #FF4CC

Il Future Food Institute ha presentato a Bologna, presso Scuderia Future Food Urban Coolab, la seconda edizione della “Food innovation Global Mission”. Una Missione di 60 giorni intorno al mondo che vedrà coinvolta una delegazione internazionale composta dai 16 studenti-ricercatori di 10 diverse nazionalità, guidati dal Future Food Institute alla scoperta dei 12 Food Innovation Hub più importanti al mondo. L’iniziativa, patrocinata dal Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Interazionale,  partirá da Bologna il prossimo 12 maggio e vedrà coinvolta la delegazione del “Food Innovation Program”, Master internazionale di secondo livello sulla Food Innovation organizzato dall’Università degli Studi di Modena e Reggio-Emilia, Future Food Institute di Bologna e l’Institute For the Future di Palo Alto. Una missione di due mesi nei principali food tech hub del mondo, Amsterdam, Madrid, Valencia Berlino, Toronto, New York, San Francisco, Tokyo, Hong Kong, Shanghai, Mumbai e Bangkok, per incontrare aziende, startup, makers, scienziati, rappresentanti istituzionali; visiteranno Fablab, Università, centri di ricerca, cluster scientifici e tecnologici, per promuovere un approccio più sostenibile e consapevole all’alimentazione, sviluppare nuove tecnologie e innovazioni nel settore alimentare, rafforzare il collegamento tra mondo della formazione, mondo della ricerca/innovazione, mondo makers e 
mondo delle imprese, formare giovani talenti che possano diventare i “future food leaders”.

La ricerca della delegazione si concentrerà su quattro tematiche rilevanti: sostenibilità e economia circolare, futuro delle proteine, innovazione agricola in contesti rurali ed urbani sempre più “smart”, il futuro dei food service. Ogni ricerca darà vita ad una pubblicazione di approfondimento sul tema ed una collana di documentari.

Il tour sarà inoltre occasione per far conoscere le eccellenze della cultura alimentare italiana a livello globale e sostenere le imprese italiane del food che con successo si stanno affermando all’estero. In ogni tappa la delegazione avrà l’occasione di incontrare il mondo della ricerca attraverso la partnership con prestigiose università internazionali, ma anche la comunità di aziende e foodies rappresentativi del Made in Italy nel mondo grazie anche alla collaborazione con “I Love Italian Food”, la più grande community internazionale dedicata al cibo 100% italiano.

L’intera missione sarà animata dalla campagna “Future Food 4 Climate Change”, che vedrà protagonisti centinaia di advocates e influencer in tutto il mondo, coinvolti anche con l’aiuto dei Climate Leaders del Youth Climate Leaders Network, il più importante “Climate Co-Lab” di giovani del mondo. Testimonial della campagna #FF4CC, l’attivista e noto imprenditore americano Marc Buckley, fondatore di una delle più famose industrie di healthy beverage completamente sostenibili, sita in Germania, e coordinatore del Climate Reality Project di Al Gore per Austria e Germania.

Il tour toccherà alcune delle più importanti capitali mondiali, eccellenze globali dell’innovazione legata alla filiera dell’agroalimentare. Una vera e propria missione tra Fab Lab, acceleratori ed incubatori d’impresa, centri di ricerca e mercati, alla scoperta dei “local food heroes”, sperimentando “food rituals” e studiando le grandi “icone” del food mondiale che caratterizzano le diverse culture.

Il calendario:

  • 12/05 – 18/05 Wageningen, Maastricht e Amsterdam (Olanda)
  • 19/05 – 24/05 Valencia, Madrid (Spagna)
  • 19/05 – 24/05 Berlino (Germania)
  • 26/05 – 31/05 New York (USA)
  • 26/05 – 31/05 Toronto (Canada)
  • 31/05 – 12/06 San Francisco (USA)
  • 13/06 – 21/06 Hong Kong (Hong Kong)
  • 13/06 – 21/06 Tokyo (Giappone)
  • 22/06 – 01/07 Shanghai (Cina)
  • 02/07 – 09/07 Mumbai (India)
  • 02/07 – 09/07 Bangkok (Thailandia)

La delegazione:

  1. Alejandra Ramirez Troncoso (Colombia): Designer,
  2. Amr Ahmed Ahmed Elshahawey (Egypt): Social media influencer, celebrity chef
  3. Ashleigh Jade Forster (South Africa): Food Scientist
  4. Auriane Borremans (Belgium) Hotel and Tourism management and Culinary Leadership Innovation expert
  5. Anusha Murthy (India): Engineer food expert
  6. Bernadette Nikole Maligalig (Philippines): Food Scientist
  7. Diana Moreno (Colombia): Designer
  8. Christopher Howard Paige (USA): Food Lawyer
  9. Elizabeth Yorke (India): Culinary Artist
  10. Farah Al-nahhas (Jordan): Culinary Artist
  11. Julia Dalmadi (Hungary): Food Entrepreneur
  12. Kerong Wang (China): Biotechnologist with specialization in Toxicology
  13. Ladeji Abimbola (Nigeria): Psychologist and Entrepreneur
  14. Lise Van Wijk (South Africa): Food Scientist
  15. Murray Elphick (South Africa): Food Scientist
  16. Zachary Porges (USA): Food International Entrepreneur

Team Leaders:

  • Sara Roversi (Italy): Founder of Future Food Institute – Head of the Food Innovation Global Mission
  • Matteo Vignoli (Italy): Food Innovation Program Director – Ricercatore di Unimore e Trustee del Future Food Institute
  • Claudia Laricchia (Italy): Future Food Institute – Head of Institutional Relations & Global Strategic Partnerships
  • Beatriz Jacoste Lozano (Spain): gastro diplomat – FIGM team leader
  • Simona Grande (Italy): Food Makers Expert – Social Innovator – FIGM team leader e media coordinator
  • Chiara Cecchini (Italy-USA): co-founder Future Food US – program manager

Maggiori informazioni sul sito web