I producer e musicisti Ilja e Zachar  tornano  in Italia  per consolidare un sodalizio artistico nato in Russia con il pittore calabrese Adriano Fida. L’obiettivo è quello di trasformare in musica le percezioni visive che i quadri di Fida trasmettono a chi li osserva, con uno specifico riferimento alla rivisitazione in chiave post-moderna dei miti classici greci. A confermare l’approccio eclettico del progetto c’è poi l’ulteriore collaborazione con l’attore, regista e performance-artist Flavio Sciolè, creatore dei video che durante gli spettacoli live vengono trasmessi a ciclo continuo su di un vecchio televisore.

Gli Oblomov definiscono le loro produzioni dei “collage” di suoni provenienti da strade, tv e radio di tutto il mondo e spesso amano creare e registrare contemporaneamente.

Coerentemente alla loro idea di arte come luogo metaforico di incontro tra  flussi creativi,
il loro primo album, “Sound of the soul”, ne sarà un vero e proprio concentrato. A partire dalla copertina/dipinto: lo si potrà infatti appendere alla parete e probabilmente conterrà anche un dvd con i video ispirati ai quadri dell’artista calabrese.

In occasione delle prossime mostre di Adriano Fida (Venezia, Roma e altre da confermare), recente vincitore dell’Oscar Expo Arte 2015, gli Oblomov cureranno insieme a Flavio Sciolè le installazioni audiovisive che accompagneranno i visitatori nel disturbante immaginario del pittore.

PROSSIME DATE:
09/01/2016 – Margò, P.za di Porta S.Isaia, 4/d (Bologna)
23/01/2016 – Mikasa, via E.Zago 14 (Bologna)
29/01/2016 – Granata, via S.Carlo 28/e (Bologna)
13/02/2016 – Nubìvago, via Borgo di S.Pietro 9 (Bologna)

Sul web:
www.oblomov.it