In occasione dell’appuntamento con il Late Shopping di marzo, organizzato in collaborazione con Confcommercio Ascom Bologna, venerdì 13 le attività commerciali aderenti a San Felice ha un’altra lingua rimarranno aperte al pubblico fino alle 21.00. Il programma di eventi proposto in questa occasione si interpola tra food e cultura, vedendo protagonisti Maison Madeleine e la Farmacia Toschi.

Nel suo spazio dedicato ai workshop di via San Felice 63/A, Maison Madeleine organizza un appuntamento interamente dedicato al cioccolato. Cioccolato che passione, condotto da Rosa Maria Martìn Dueñas e organizzato in collaborazione con Decora – leader italiano nella pasticceria e nel cake design – darà la possibilità ai partecipanti di scoprire le tecniche ed i segreti per realizzare cioccolatini, uova di cioccolato decorati con ghiaccia reale e torte. Il corso inizierà alle 15.30; è necessaria la prenotazione.

La Reale Farmacia Toschi prosegue il ciclo di conferenze organizzato insieme a Prospectiva, che propone un inedito percorso nell’arte attraverso il racconto dei mali degli artisti visivi del passato e dei rimedi che venivano utilizzati per curarli. Condotti da storici dell’arte in collaborazione con farmacisti esperti in tecniche erboristiche, gli incontri sono anche un occasione per riscoprire il grande potere terapeutico delle piante. La conferenza organizzata per venerdì 13 partirà dalle figure di Guido Reni, Pontormo e Barocci per approdare all’analisi del tema de Gli Ipocondriaci: droghe e fiori per la paura d’ammalarsi. L’inizio è previsto per le 20.45; è consigliata la prenotazione.

San Felice ha un’altra lingua

… Cosa incredibile, gli abitanti di una stessa città parlano lingue diverse, come i bolognesi di via San Felice”, annotava Dante nel De Vulgari Eloquentia. Nei secoli luogo di nascita o soggiorno di illustri personaggi (Mozart, Ariosto, Guido Reni e Testoni), la via si connota oggi diversamente, pur mantenendo intatte caratteristiche singolari e peculiari. 
Tra le principali arterie del centro storico di Bologna, attualmente la strada è infatti animata da diverse attività commerciali che portano avanti quotidianamente un percorso animato dalla volontà di ricerca.

Da questo tratto comune nasce “San Felice ha un’altra lingua”, che raccoglie diciotto attività commerciali contraddistinte dalla volontà di fare rete inaugurando nuove modalità di offrire servizi al pubblico che sappiano intrecciarsi anche a iniziative di carattere culturale.

Aderiscono a “San Felice ha un’altra lingua” Barrow, Crete Pièce Unique, Città del Sole, Ennio Profumeria, Laganà, Maison Madeleine, Mesticheria Bolognese, Ottica Francesco Tassi, Pizzeria D’Amore Bella Napoli, Profumeria Artistica Acque & Saponi, Reale Farmacia Toschi, Serendipity, Supper Club, Tozzi, Tabaccheria Grigio Fumo, Tassinari Calzature, Valentini Forno Pasticceria.

INFORMAZIONI GENERALI

Chi San Felice ha un’altra lingua | https://www.facebook.com/sanfelicehaunaltralingua

Cosa Late Shopping marzo 2015

Quando Venerdì 13 marzo 2015

Dove Via San Felice, Bologna

Info sanfelicehaunaltralingua@gmail.com | mob. 335.7413307