Novità assoluta per la comunità femminile cinese che decide di trasgredire a favore di una cena made in Bologna

L’Associazione Culturale Cinese di Bologna ha scelto un ristorante tutto italiano per festeggiare l’8 marzo. Saranno presenti più di 60 mamme cinesi per celebrare questa festa che fu istituita in Cina nel 1924. Hanno chiesto espressamente allo chef del GardenClub Arisbar di Bologna, cucina rigorosamente tutta italiana, una novità se si considera che le comunità cinesi in Italia tendono a vivere la loro cultura nelle loro cerchie per tenere vive le origini e i propri valori. L’otto marzo si faranno tentare a favore di una serie di specialità tutte italiane firmate dallo chef Arturo del GardenClub Arisbar, che molte di loro, nonostante la lunga permanenza in città, non hanno ancora avuto modo di mangiare.

L’otto marzo in Cina le donne si prendono una mezza giornata di riposo dal lavoro uscendo con le amiche, usufruendo di sconti e riduzioni nei centri commerciali e in punti d’interesse artistico. Gelsomini a simboleggiare la purezza e l’amore, bignonia spesso accompagnata da primule e agrifoglio come espressione di amore materno: questi i fiori che colorano la giornata dell’8 marzo in Cina.

Le donne cinesi in Italia, invece, hanno un’unica prerogativa: lavorare per la famiglia e soprattutto per i figli. Difficilmente si concedono del tempo per loro stesse e l’otto marzo è una opportunità che permette loro di incontrarsi e fare festa, lasciando per una sera la famiglia a casa.

La comunità femminile cinese che ha prenotato per intero il ristorante pizzeria GardenClub Arisbar è formata dalle mamme dei quasi 200 bambini cinesi nati in Italia e iscritti all’associazione Culturale Cinese. Quest’ultima è formata da insegnanti volontari madrelingua che insegnano il cinese prevalentemente ai bambini orientali. Tuttavia  il crescente business tra Italia e  Cina sta ampliando la base associativa anche  agli italiani desiderosi di imparare a conoscere questo affascinante popolo in tutta la sua interezza.

Per informazioni Associazione Culturale Cinese 3891180770.