Il paesaggio che circonda Sasso Marconi ha caratteristiche uniche ed i sentieri che lo attraversano rappresentano il modo migliore per scoprirne la bellezza. Nel contempo, il suo territorio, così come quello del confinante comune di Marzabotto, è ricco di “luoghi” della Resistenza e della Linea Gotica (lapidi, cippi, monumenti, trincee ed altro), a perenne ricordo delle vicende del periodo bellico.

L’ANPI di Sasso Marconi, nell’ambito delle Celebrazioni dell’Anniversario della Liberazione, intende creare un’occasione di promozione della conoscenza del nostro territorio appenninico, legata anche alla conservazione della memoria degli avvenimenti che caratterizzarono l’ultimo conflitto.
Domenica 06 aprile 2014
Percorreremo uno dei sentieri più caratteristici: costeggiando inizialmente il fiume Reno, passeremo dal cippo che ricorda i caduti dell’eccidio di Rio Conco, transiteremo nei pressi dell’imbocco dell’acquedotto romano, per poi risalire verso la Chiesa di Ancognano. Con la collaborazione di esperti, ricorderemo gli eventi più salienti che lo hanno interessato,fornendo anche interessanti informazioni naturalistiche.
Iniziativa promossa con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Sasso Marconi, in collaborazione con il gruppo escursionistico del CSI di Sasso Marconi, la sez. Medio Reno del C.A.I. ed il gruppo di Studi “Progetto 10 Righe” organizzazione A.S.D. Bologna-Zocca.

Si prevede uno spuntino (5€ cad.) all’interno della struttura esistente presso il Sacrario dei Caduti dell’Eccidio di Sabbiuno ed una breve visita al museo.
Rientro previsto nel primo pomeriggio, scendendo verso il fiume seguendo il sentiero CAI n. 108, per tornare a S. Gherardo.
La partecipazione è gratuita e può essere una buona occasione per conoscere nuove persone, stare a contatto con la natura insieme agli amici o in famiglia, considerata la piacevolezza del percorso, adatto anche ai ragazzi.

Sezione Vittorio Suzzi – Mario Ventura
Sasso Marconi
+39 3386036212
anpisasso@gmail.com

L’appuntamento è fissato per le ore 9,00 al parcheggio del centro commerciale di Borgonuovo, da dove ci sposteremo in auto
al punto di partenza: l’Oasi di S. Gherardo.