Nina la formichina che voleva volare. La possibilità di una magica trasformazione

Al Teatro Calcara sabato 29 e domenica 30 novembre alle 17 andrà in scena Nina la formichina che voleva volare, una produzione di Teatro delle Temperie, scritto e diretto da Andrea Lupo, con Alessia Raimondi, Camilla Ferrari, Laura Todini.

Prosegue la rassegna teatrale per famiglie di Teatro delle Temperie che quest’anno porta il nome di Restiamo Bambini, con la prima produzione della stagione 2014/2015. La protagonista è Nina, una piccola formichina che vive in un giardino insieme alla sua famiglia e alle sue amiche formiche, ma a Nina non piace essere una formica, le piacerebbe essere una farfalla e spesso ne parla, ma tutti la prendono in giro. Però lei non si dà per vinta e una notte incontra un vecchio grasso bruco dentro una mela caduta da un albero. Il bruco è diventato vecchio perché non ha mai voluto diventare una farfalla e chiede alla formica di aiutarlo a risalire sull’albero per trovare un’altra mela in cui abitare. Nina lo aiuta e il bruco per ringraziarla le regala una sfera magica di luce: è la metamorfosi che lui non ha mai voluto usare. Se Nina la mangerà guardando le stelle, al mattino si sveglierà farfalla. Nina è molto combattuta: se diventerà farfalla non potrà più stare con le altre formiche, dovrà dire addio a mamma, papà, amici per volare via. Cosa sceglierà di fare? Ne parlerà con i genitori e alla fine deciderà di partire…

 

Nina la formichina che voleva volare è un meraviglioso viaggio alla ricerca della propria identità tra il desiderio di inseguire un sogno e la paura di lasciare le proprie certezze. Una favola meravigliosa per grandi e piccini.

Spettacolo adatto per bambini dai 3 anni.

 

Stagione Teatro Calcara 2014-15

Via Garibaldi, 56- Valsamoggia (loc. Calcara di Crespellano) – BO

Direzione artistica Teatro delle Temperie

Per Info stagione teatrale 348/8738818

info@teatrodelletemperie.comwww.teatrodelletemperie.com

Ufficio stampa Naima Scognamiglio segreteria@teatrodelletemperie.com