GRANDE SUCCESSO PER L’OPEN DAY DI OTTO IN CUCINA – L’ASSOCIAZIONE ENOGASTRONOMICA CHE CONQUISTA TUTTI

Il mese di settembre è iniziato con i migliori auspici per l’Associazione enogastronomica bolognese “Otto in cucina” che, mercoledì 14 settembre, ha aperto la sua sede al pubblico per una serata che ha riscosso uno straordinario successo. L’occasione è stata la presentazione del calendario dei corsi per la stagione 2016/2017, alcuni dei quali iniziano proprio questo mese ed hanno già registrato il tutto esaurito.

p1550442A fare gli onori di casa, nell’elegante sede di via del Genio 8 a Bologna, c’era la Presidente Simona Guerra, visibilmente emozionata e felice di poter accogliere tante persone tra vecchi allievi, che hanno mantenuto un rapporto costante con la scuola, e nuovi curiosi attratti dalla buona reputazione di una realtà didattica che, in pochissimi anni, è riuscita a raccogliere consensi rilevanti e prestigiosi.

Simona, circondata dal suo staff e da diversi docenti, ha ricordato gli inizi di questa avventura, nata per caso durante una serata tra amici per imparare a tirare la sfoglia. Un divertimento e una gratificazione che ha suggerito loro di incontrarsi in altre occasioni fino a trasformare la passione per la cucina in un’associazione dove si respirasse la cultura del cibo a 360 gradi in un ambiente informale e piacevolissimo. Da Otto in cucina, infatti, si svolgono corsi di cucina di vario genere, di pasticceria e panificazione nonché serate a tema, presentazioni letterarie alla presenza degli autori e workshop per imparare tecniche culinarie particolari o l’uso di alcuni strumenti o elettrodomestici.

Interessante anche la scelta del nome, che riassume la mission della scuola: otto è il numero massimo degli allievi accettati per ciascun corso affinchè possano lavorare comodamente e seguiti scrupolosamente dal docente, soprattutto nella fase pratica della lezione; otto è il voto che si mira a far ottenere agli allievi e che corrisponde ad un risultato positivo senza la pretesa di creare chef stellati, la cui preparazione è appannaggio di istituzioni scolastiche ben più importanti e professionali otto è il numero civico della sede della scuola (via del genio, 8) e, infine, 8 è un segno di buon auspicio che richiama il simbolo dell’infinito.

dsc_0739Fin dagli esordi, sotto la guida dell’instancabile Simona Guerra, Otto in cucina si è distinta per l’attenta selezione dei docenti. «Preferisco rinunciare ad un corso fino a quando non trovo l’insegnante giusto» ha affermato la Presidente, aggiungendo che la scelta mira a “reclutare” solo veri esperti nella specifica area e che siano in grado di trasmettere con efficacia le loro conoscenze. Preparazione tecnica, cura dei dettagli e della postazione di lavoro sono un fiore all’occhiello dell’associazione che ha avuto anche il merito di individuare una serie di corsi innovativi e non banali (puntualmente imitati dai concorrenti) come quelli sulla cucina cinese, giapponese o sulla cucina vegetariana che si vanno ad aggiungere ai corsi più classici.

Tra gli insegnanti della scuola che hanno partecipato all’Open day del 14 settembre, per presentare il corso di cui si occuperanno, c’era il pastry chef Gabriele Spinelli che, nel mese di ottobre, terrà un corso sulla frolla in 3 lezioni perché, come ha sostenuto lui stesso «di frolla si potrebbe parlare all’infinito»; c’era Boris Zucchini docente del corso di pasticceria base in 6 lezioni e pasticcere giovane ma tra i più affermati del panorama bolognese.

p1550333Vecchia conoscenza di Otto in Cucina, anche lo chef Giampiero Le Pera ha illustrato alcuni dei suoi corsi, da quello sulla Cucina base in 6 lezioni in cui trasferirà molte delle competenze acquisite in 25 anni di carriera. Un’assoluta novità di quest’anno è il ritorno dei Corsi per bambini tenuti dalla simpatica e preparata Alessandra Cavazzi, scelta per la straordinaria capacità di coinvolgere i più piccolo facendoli divertire e insegnando loro il valore del cibo.

Ha conquistato tutti, la simpatia della sfoglina Vera Piler, docente del Corso di sfoglia base in 3 lezioni e di altri corsi sulla pasta. Inoltre si è parlato dei corsi di alcuni docenti che non erano presenti per impegni di lavoro, come l’esperta Fu Ju Yang (Cucina cinese originale in 2 lezioni), lo chef Stefano Masetti e il maestro panificatore Giuliano Pediconi.

Molto nutrito anche un gruppo di blogger di Bologna e provincia che hanno apprezzato il clima cordiale e la serietà dell’organizzazione oltre a gustare, insieme a tutti gli ospiti, le prelibatezze del buffet messo a disposizione. Affollatissimo anche il tavolo dove era possibile associarsi a Otto in cucina e prenotarsi per i prossimi corsi.

Mentre calava il buio in una serata calda da vivere all’aperto, Simona Guerra ha salutato tutti preannunciando una grandissima novità su Otto in Cucina in arrivo nel 2017. Di cosa si tratta? Vi terremo aggiornati!

Per ogni informazione è possibile contattare Otto in cucina al 333.5357265 (Simona Guerra) o scrivendo a info@ottoincucina.it.

Otto in Cucina Ufficio stampa:
Via del Genio, 8 – Bologna
333 5357265
www.ottoincucina.it
DoppioQuarto
cell. 333 9475200 – 347 0047526
info@doppioquarto.it