Situato in pieno centro storico, Palazzo della Mercanzia sorge su una piazzetta che prende il suo stesso nome. L”area di Piazza della Mercanzia e di Palazzo della Mercanzia corrispondeva all”antico foro romano.

Si trova a pochi metri dalle Due Torri, vicinissimo alla Basilica di Santo Stefano e non molto distante da Piazza Maggiore.

La sua costruzione venne decisa dal Comune di Bologna che voleva dare una sede al Foro dei Mercanti. Il progetto del palazzo fu disegnato dall”architetto che progettò anche la Basilica di San Petronio, Antonio di Vincenzo.

Palazzo della Mercanzia mantenne la funzione di sede del Foro dei Mercanti fino all”arrivo dei francesi, quando divenne sede della Camera di Commercio.

La facciata del Palazzo è oggi, infatti, il simbolo della Camera di Commercio di Bologna.

Palazzo della Mercanzia custodisce alcuni documenti molto speciali per il capoluogo emiliano: le ricette originali dei più famosi piatti bolognesi: lasagne, tortellini, ragù, tagliatelle e certosino, depositate a partire dal 1972 al fine di essere tutelate dalle imitazioni.

Posizione