Palazzo Hercolani

Il Palazzo Hercolani, o Ercolani, è un grande palazzo in stile rococò o Neoclassico in Strada Maggiore nel centro storico di Bologna, utilizzato ora come uffici della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bologna.

Il palazzo come si presenta attualmente fu commissionato nel 1785 dall’aristocratico Filippo Hercolani; l’architetto fu Angelo Venturoli. Mentre la facciata ha residui neoclassici, lo scalone e le decorazioni all’interno sono evidenze dello stile degli ornamenti tardo-barocchi e Rococò. Al primo piano si trova una stanza affrescata probabilmente da Filippo Pedrini che mostra scene dedicate alla Fama e il genio umano e che mostra Imero, Pindaro, Esiodo e Democrito. Due stanze sono decorate in stile chinoiserie da Davide Zanotti. Altre stanze contengono decorazioni e quadri di Giovanni Battista Frulli, Luigi Busatti, Antonio Basoli, Gaetano Caponeri, Minozzi Flaminio, Vincenzo Martinelli, e altri artisti.

Di particolare valore due stanze al piano terra, la neoclassica sala dello Zodiaco, con affreschi probabilmente di Basoli, ed il Giardino d’Inverno (detto anche sala “Boschereccia”) il “bosco” dipinto da Rodolfo Fantuzzi. Entrambi si affacciano sul giardino del palazzo, che nel suo momento di splendore conteneva un “magnifico e grande giardino, in parte francese e in parte inglese, adornato di piccole montagne”.