Visitando il Parco dell’Abbazia di Monteveglio si ha l’impressione che i secoli non siano mai passati per questo angolo di terra. I tipici panorami collinari fanno da cornice all’antica Abbazia e al Castello, veri gioielli sopravvissuti fino ai nostri giorni.

Il Castello visse la sua epoca d’oro durante il governo dei Conti di Canossa. Nel 1527 riuscì a resistere all’assedio dei terribili Lanzichenecchi, che saccheggiarono molti altri borghi della zona.

Non si tratta di un parco molto esteso, anzi, è il parco più piccolo della regione. Tuttavia, la particolarità della conformazione del suo territorio, unita alle testimonianze storiche che vi si trovano, lo rendono un parco estremamente importante.

Dal punto di vista geografico si trova al confine delle province di Modena e Bologna, in un’area contesa fin dal passato dai due comuni.

Aree boschive, ricche di fauna, come piccoli roditori e uccelli, si alternano ad aree di produzione vinicola di eccellente qualità.