Ponte della Venturina è il centro abitato più popoloso del Comune di Granaglione, ma anche l’ultimo sorto in ordine cronologico: da una mappa dei Beni Parrocchiali si evince infatti che nel 1586 qui esisteva solamente un mulino.

Distante appena 3 km da Porretta Terme, 30 km dal comprensorio sciistico del Corno alle Scale, 8 km dal Lago di Suviana, Ponte della Venturina è un paese di confine tra Emilia e Toscana e questa particolarità ha sicuramente influenzato le tradizioni e la cultura dei suoi abitanti.

Il paese cominciò a incrementare la sua importanza dopo il 1845-50, con l’apertura della strada Porrettana e la costruzione del ponte che collegava Stato Pontificio e Granducato di Toscana. Nel 1864 venne inaugurata anche la linea ferroviaria Bologna-Pistoia  nel 1882 la strada che raggiunge Pracchia.

Il ponte sul fiume Reno fu distrutto da un bombardamento alleato il 18 aprile 1944: immediatamente ripristinato dall’esercito tedesco, fu fatto saltare dagli stessi tedeschi in ritirata il 28 settembre 1944.

Il ponte attuale fu riscostruito nel 1947 dalla Cooperativa muratori di Porretta Terme nella struttura originale in pieta.

La Chiesa, dedicata alla Beata Vergine Assunta, fu completata e aperta al culto nel 1950.

Per trascorrere piacevoli momenti immersi nel verde, il Parco di Ponte della Venturina, costeggiato a sud dal fiume Reno, mette a disposizione un’ampia area dotata di spazio giochi per bambini, pista per danze all’aperto, campo da basket, campo da tennis, campo da calcetto e di un campo da calcio con spogliatoi.

Come Arrivare:

In auto da Bologna e da Pistoia: S.S. 64 Porrettana sino a Ponte della Venturina. In treno da Bologna e da Pistoia: fermata Ponte della Venturina.