1

Porta San Vitale (detta anche la “Porta per Ravenna”), nonostante il suo aspetto dimesso e le sue attuali dimensioni ridotte, ebbe fin dalle origini la rilevanza che le derivava dall’essere posta a presidio di uno degli assi viari fondamentali e più antichi che si diramano a oriente di Bologna, quello verso l’antica capitale imperiale e la metropoli da cui Bologna dipese dal punto di vista ecclesiastico per tanti secoli. Venne eretta nel 1286 con gli annessi alloggi per il capitano le guardie e con un possente torrione che venne demolito all’inizio del XVI secolo. Dopo ripetute ristrutturazioni effettuate nel XIV secolo, tra cui la costruzione di un ponte levatoio nel 1354, la porta fu disattivata per motivi di sicurezza in due occasioni: nel 1447 e nel 1512. Alla fine del Settecento il ponte levatoio fu demolito. Un ulteriore ridimensionamento si ebbe nel 1950-52 con la rimozione del rivellino e dell’avancorpo esterno. Da oltre tre secoli Porta San Vitale è caratterizzata dalla vicinanza del complesso del Sant’Orsola. Si trova a a pochi passi da Palazzo Hercolani, Palazzo Garagnani e Torresotto di San Vitale.

Come arrivare a Porta San Vitale

in bus: linee e orario sul sito www.tper.it
in auto: tangenziale uscita 11-11bis direzione centro.