Tramonto DiVino: l’enogastronomia dell’Emilia Romagna in 6 tappe 1

Dal 19 luglio parte il roadshow “Tramonto DiVino” interamente dedicato alle eccellenze vinicole e gastronomiche della regione che, giunto alla sua undicesima edizione, si snoderà lungo la Via Emilia in un ciclo di serate che inizieranno al calar del sole.

Allo scoccare delle ore 19.30, le sei città che partecipano agli appuntamenti estivi di Tramonto DiVino (Bologna, Milano Marittima, Cesenatico, Rimini, Ferrara e Piacenza) apriranno le loro porte a turisti, winelover e appassionati, che vogliono scoprire e degustare i prodotti tipici dell’Emilia Romagna. Queste tappe, saranno poi seguite da una invernale, che si terrà a dicembre a Cervia, con cui si chiuderà questa rassegna del 2017.

Il programma dell’evento è stato presentato martedì  4 luglio presso il Green Lounge di Galleria Cavour aTramonto DiVino: l’enogastronomia dell’Emilia Romagna in 6 tappe Bologna, dal presidente di Enoteca regionale Emilia Romagna Pierluigi Sciolette, dal presidente e segretario generale di Unioncamere Alberto Zambianchi, i sommelier AIS Emilia e Romagna, e i consorzi delle Strade dei Vini e dei Sapori regionali, aderenti all’iniziativa.

“Tra i tanti obiettivi della manifestazione, c’è sicuramente quello di avvicinare il più possibile il consumatore alle aziende produttrici di vino – afferma Pierluigi Sciolette Presidente di Enoteca Regionale- e di dare valore ai tutti i diversi vigneti della regione, grazie ai quali c’è una variegata produzione di vini di qualità”.

I prodotti

Importante sarà anche il lavoro dei sommelier che, durante le degustazioni, accompagneranno i visitatori alla scoperta di più di mille etichette emiliano romagnole di circa 300 cantine. Si degusteranno il Sangiovese, l’Albana, il Trebbiano e il Pagadebit di Romagna, i Lambruschi emiliani, i vini ferraresi come il Fortana, il Pignoletto dei Colli bolognesi, le Malvasie parmensi fino ad arrivare ai vini Gotturnio e Ortrugo di Piacenza. Tutte le eccellenze enologiche protagoniste dei banchi di assaggio, sono stati classificate e selezionate dall’ultima edizione di Emilia Romagna da Bere e da Mangiare, la guida ufficiale della regione volta a promuovere i prodotti Dop e Igp emiliano-romagnoli. L’offerta sarà completata da vini passivi e vendemmie tardive, bianchi e rossi.

Insieme ai vini, i truck food di Tramonto DiVino serviranno i prodotti gastronomici Dop e Igp dei vari territori dislocati lungo la via Emilia, una via del gusto che attraversa l’intera regione e che propone un’enorme varietà di eccellenze tipiche. Tra queste il Parmigiano Reggiano, il Prosciutto di Parma e Modena, la Coppa, il Salame e la Pancetta piacentini, la Mortadella e la Patata di Bologna, la Piadina romagnola, lo Squacquerone di Romagna, Aceti Balsamici Tradizionali di Modena e Reggio Emilia, l’Aceto Balsamico di Modena, l’Olio extravrgine d’oliva di Brisighella, Pesche e Nettarine di Romagna, le Pere dell’Emilia Romagna e l’Aglio di Voghiera. Ai fornelli ci saranno gli chef e gli allievi dell’Istituto alberghiero “Pellegrino Artusi” di Forlimpopoli.

Il programma e le date

Il primo appuntamento si terrà a Bologna, il 19 luglio presso il Parco della Montagnola a partire dalle 19.30. “La scelta di partire dal capoluogo della regione è dettata dal fatto che esso è diventato un grande punto di riferimento per il turismo, che negli ultimi anni sta crescendo notevolmente – afferma Simona Caselli, assessore regionale all’Agricoltura- ed è per questo che, se nelle prime edizioni si puntava maggiormente sulle principali località balneari, adesso si vogliono valorizzare anche le città d’arte che fanno parte della Via Emilia”.

Le tappe successive saranno il 21 luglio a Milano Marittima (in Viale Gramsci), il 4 agosto a Cesenatico (Piazza Spose Marinai), il 26 agosto a Rimini (Piazza Cavour), il 6 settembre a Ferrara (Piazza Municipio) e il 22 settembre a Piacenza (Piazza Cavalli). Tramonti DiVino tornerà negli ultimi giorni di dicembre 2017 con una data invernale, a Cervia presso le Officine del sale.

Musica, App e informazioni utili

Questa irripetibile esperienza di gusto, sarà accompagnata anche da tanta musica, grazie alla band l’Osteria del mandolino, che intratterrà i visitatori proponendo brani che fanno parte della musica italiana nata dalla seconda metà dell’800, fino ad arrivare ai giorni nostri.

Scaricando la App “Via Emilia Wine&food”, in italiano ed inglese, si potranno avere maggiori informazioni riguardo l’evento, i vini, le cantine, i prodotti tipici e le offerte vacanze.

La partecipazione ad ogni serata ha un costo di 15 € a persona, che prevede anche la consegna della guida “Emilia Romagna da Bere e da Mangiare”, un marsupio con calice per le degustazioni e un carnet di assaggi per i vini e i prodotti della gastronomia.

Articolo curato da Danila Bronico