Le più recenti indagini condotte da Iscom Group sul turismo in Emilia Romagna, presentate dalla Regione in occasione del Buy 2013, l’evento internazionale dedicato alla Borsa del Turismo che accoglie ogni anno buyers da tutto il mondo, mostrano un quadro del flusso turistico internazionale verso l’Emilia Romagna molto interessante.

I dati infatti evidenziano un interesse molto forte verso le bellezze della regione da parte dei turisti stranieri, e tracciano dei profili ben definiti del “visitatore medio” proveniente dall’estero.

La ricerca targata Iscom ha delineato nello specifico i caratteri che compongono tipologia di viaggiatore che funge da traino per il settore: età compresa tra i 20 e i 40 anni, reddito medio-alto, livello culturale medio-alto , nazionalità russa e con una forte voglia di tornare nei luoghi visitati.

Giunge dunque dal nord-est europeo la presenza turistica più forte in regione, che negli ultimi anni si sta accompagnando a un flusso d’ investimenti immobiliari che più in generale coinvolgono il centro Italia, con particolare riferimento all’area compresa tra Marche ed Emilia Romagna.

La presenza dei turisti Russi in regione ha toccato nel 2012 il milione di presenze e le prospettive per il 2013 sono ugualmente positive, grazie a un + 30% registrato durante i primi mesi di quest’anno.

Le preferenze dei turisti stranieri

Ottima anche l’affluenza di cinesi, americani, brasiliani e argentini, ogni nazionalità con preferenze diverse: c’è chi è rimasto colpito dall’arte, dalla storia e dall’atmosfera che si respira, chi è rimasto affascinato dall’eccellente mix di auto di lusso, ottimo cibo, siti Unesco e città d’arte, chi ancora è rimasto incantato dai borghi medievali.

I russi, ad esempio, privilegiano il mare, le spiagge sabbiose con le loro strutture attrezzate e le molteplici attività che si possono svolgere in spiaggia con tutta la famiglia, unite allo shopping di qualità offerto dai negozi di ogni città.

L’evento Buy Emilia Romagna 2013, che si è svolto durante il mese di Aprile di quest’anno, ha coinvolto oltre 100 buyers provenienti da tutto il mondo, portando alla definizione di nuovi e importanti accordi commerciali con gli operatori turistici locali e garantendo in questo modo la presenza della regione italiana sui cataloghi turistici di tutto il pianeta.

Tra gli estimatori delle bellezze della regione ci sono anche gli stessi italiani, che sempre stando agli ultimi dati statistici riportati, si recano spesso e volentieri nella zona, preferendo la Romagna per il divertimento notturno (sulla costiera si trovano molte delle discoteche più famose d’Italia) e l’Emilia per il cibo e le città d’arte.

Anche a livello locale dunque la regione ha saputo instaurare una serie di proficue collaborazioni commerciali, stabilendo accordi con gli operatori turistici italiani off-line e on-line, per offrire i migliori pacchetti vacanza a prezzi competitivi.

I turisti di età compresa tra i 18 e i 40 anni si rivolgono sempre più spesso alle agenzie di viaggi on-line, per risparmiare sul costo della vacanza grazie ai vantaggi che offre in questo senso il commercio in rete. Agenzie sul web come ViaggiErbacci.it ad esempio, offrono inoltre un servizio di assistenza al cliente costante in grado di rimuovere qualsiasi dubbio o diffidenza tipica degli acquisti online.

Ogni utente potrà infatti contattare gli operatori direttamente attraverso il sito dell’agenzia, su cui è sempre attiva una chat, oppure via email, o ancora tramite un’apposita linea telefonica.

Quest’ultima soprattutto rappresenta un plus importante per i clienti, che possono così interagire direttamente con lo staff operativo dell’agenzia e sentirsi dunque più “sicuri” nell’acquisto di convenienti soluzioni volo+hotel oppure ancora scegliere tra le offerte lastminute a disposizione nel motore interno.