Se si desidera visitare Bologna, in pochi giorni è possibile vedere tutte le principali attrazioni e monumenti della città emiliana. Ad esempio in due giorni si possono vedere molte cose e organizzare attività divertenti. Se amate la natura e lo sport potete visitare le numerose aree verdi della città. Non solo i numerosi parchi e le ville sontuose, ma anche le zone dove la vegetazione è rimasta incontaminata. Ad esempio, passeggiando nella zona del Santuario di San Luca o del Santuario della Beata Vergine, potrete percorrere l’antico cammino della Via Crucis, il sentiero del Bregoli. Un po’ impegnativo per le sue pendenze, regala uno spettacolo di natura che porta al famoso Parco della Chiusa, conosciuto anche con il nome di Parco Talon. Faceva parte dei possedimenti della famiglia Samper Talona, marchesi del 600. Rimane dell’antica formazione, il residuo architettonico del giardino in stile francese e italiano. All’interno del parco sono presenti diversi punti freschi, come il fiume che irrigava i vigneti circostanti e il laghetto impreziosito dalla presenza di statue, chioschi e ambientazioni esotiche. Il santuario della Madonna di San Luca è un imponente costruzione di stile barocco. Il corpo dell’edificio è costituito, in massima parte, dal grandissimo tiburio ellittico, spoglio e compatto, sormontato al centro da una grande cupola con lanterna. All’interno si trova l’icona venerata della Vergine con Bambino. Nei secoli la sua storia è stata attraversata di leggende, come all’arrivo dell’icona che le dà il nome. Il dipinto di attribuisce al Luca Evangelista e sembra essere stato portato da un eremita che aveva ricevuto l’incarico d portarlo con sé dai sacerdoti della basilica di Santa Sofia.

Il santuario è raggiungibile da porta Saragozza attraverso una caratteristica via porticata, che passa attraverso via Saragozza con il monumentale Arco del Meloncello per poi salire fino al santuario. Lo stile principale del Santuario della Madonna di San Luca è il barocco, testimoniato da forme e volumi dinamici e curvilinei e numerose sporgenze. La facciata principale è formata da un avancorpo modellato sulle forme classiche del pronao: un ordine di paraste giganti in stile ionico sorreggono un frontone, sotto il quale si apre un grande arco centrale. Il porticato del santuario si sviluppa con due ali curvilinee che racchiudo il piazzale antistante e che si concludono con due tribune pentagonali a edicola. Il corpo del vecchio monastero domenicano e il campanile sono incorporati nel lato meridionale della costruzione. Per visitare la città per le vacanze, si può scegliere di soggiornare in un residence Bologna, come la Residenza Ariosto, in posizione centrale e comoda per raggiungere chiese e monumenti in città e fuori dalla città. La Residenza Ariosto è un residence nel centro di Bologna, soluzione ideale per lunghi e brevi soggiorni nella città, grazie ai comodi monolocali ed appartamenti in affitto.