Lo scrittore – archeologo Valerio Massimo Manfredi ricostruisce e racconta “L’uso dei colori nell’antichità classica”.

Martedì 8 Settembre alle ore 21.00 presso la rocca di Vignola, terzo appuntamento della rassegna Tutti i colori del pennello. A seguire, videoproiezioni architetturali sulle facciate della Rocca e videoproiezioni di artisti visivi contemporanei.

Lo scrittore-archeologo Valerio Massimo Manfredi ricostruisce e racconta L’uso dei colori nell’antichità classica”

Martedì 8 settembre 2015, alle ore 21,00, presso la Rocca di Vignola (Piazza dei Contrari 4) , terzo appuntamento del programma previsto e organizzato in occasione dell’inaugurazione della rinnovata-restaurata torre del Pennello e della mostra Tracce in luce: lo scrittore-archeologo Valerio Massimo Manfredi (presidente della “Fondazione di Vignola”) ricostruisce e racconta (con anche il supporto di immagini a colori) uno dei temi di maggiore interesse e spessore storico-artistico “L’uso dei colori nell’antichità classica”.

L’incontro con il Professor Manfredi è voluto e organizzato dalla “Fondazione di Vignola”, con il patrocinio dell’” UNESCO – International Year of Light 2015” e di MiBACT –Segretariato Regionale per l’Emilia-Romagna- , con il contributo di “ BPER: Banca”, “Gruppo HERA”, “CMS. Costruzioni meccaniche” e “Toschi Vignola”.

L’incontro, introdotto e concluso dallo scrittore-archeologo Valerio Massimo Manfredi, sarà arricchito dalla proiezione del documentario “archeologico” “Sulle tracce dei colori scomparsi”, che coniuga il rigore scientifico con la spettacolarità delle immagini “ che fanno rivivere statue, bassorilievi e architetture dell’antichità classica. La presenza di Valerio Massimo Manfredi è a titolo gratuito.

“Calata la sera”, seguono le videoproiezioni delle decorazioni quattrocentesche sulle facciate della Rocca.

E’ prevista la presenza del Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

L’ingresso è libero.

Programma completo: www.tutticoloridelpennello.it.