Usciamo da Bologna e ci immettiamo sulla provinciale di Galliera raggiungendo dopo qualche chilometro Castel Maggiore, importante centro agricolo ma anche industriale, (uno tra i primi durante l’800), proseguiamo per Funo di Argelato dove troviamo oltra ad una bellissima villa del ‘700, Villa Pace, anche un interessante Museo che raccoglie strumenti e reperti delle antiche colture della zona.

Raggiungiamo S. Marino di Bentivoglio, ammiriamo la bella villa del ‘500, la Paleotta, decorata all’interno da opere di A.M. Colonna, G. Reni e F. Brizio.

Per chi è interessato alla storia dell’agricoltura e delle tradizioni del lavoro, a Villa Smeraldi c’è il Museo della Civiltà Contadina.

Proseguendo, arriviamo a Bentivoglio, col famoso castello fatta costruire da Giovanni Bentivoglio alla fine del ‘400 e restaurato da Rubbiani alla fine dell’800.

Merita una visita l’Oasi Naturale “La Rizza”, ben segnelata appena a nord di Bentivoglio: un’oasi di palude con specie acquatiche da anfibi a fenicotteri e boschi di pioppi neri e biancospini.

Torniamo ora sulla provinciale di Galliera passando per S. Giorgio di Piano e, dopo pochi chilometri ci troviamo a S. Pietro in Casale, dove troviamo una bella chiesa con campanile romanico dell’undicesimo secolo, la Chiesa si S. Pietro e Paolo.