Espressione dell’unicità del territorio e della passione dei produttori: questi i segreti dietro ad ogni bottiglia DOP dei Colli Bolognesi.

Tra il Reno e il Samoggia si producono Pinot Bianco, Merlot, Cabernet Sauvignon e Barbera, ma il più conosciuto ed apprezzato tra i vini dei Colli è certamente il Pignoletto Classico dei Colli Bolognesi.

Considerato il Re dei Colli Bolognesi, si ottiene da vigneti autoctoni di antica origine; già Plinio il Vecchio, nel I secolo d.C., affermava come un certo vino detto Pino Lieto non fosse abbastanza dolce per essere buono: ma si sa che i Romani apprezzavano vini molto dolci.

Oggi invece sono la freschezza e il sapore secco, intenso e fruttato che fanno apprezzare il Pignoletto: fermo o frizzante, è caratterizzato da sentori di fioridi biancospino e dal tipico colore giallo paglierino.

Perfetto per accompagnare i piatti della tradizione bolognese, dai tortellini in brodo alla mortadella.