Vi presentiamo l’elenco degli eventi a Bologna e provincia

24-26 febbraio – Sagra del fagiolo
Fine settimana gustoso tra maltagliati ai fagioli, fagioli alla messicana, fagioli e cipolla, fagioli con salsiccia e costine, fiorentina e cannellini. Venerdì e sabato a cena, domenica anche pranzo. Giochi per bimbi. Al centro sociale Fabbrica (via del Santo1/m).
Fabbrica (Imola) | IAT Imola 0542 602207
 
25 febbraio – Carnevale dei bambini
Nel pomeriggio sfilata di carri allegorici nel centro cittadino.
Crespellano (Valsamoggia) | IAT Colli Bolognesi 051 9923221
 
25 febbraio – Carnevale nella città di Castel San Pietro Terme
A partire dal primo pomeriggio carri allegorici, sfilata e concorso delle maschere delle scuole. Tema di quest’anno: “Il Carnevale Medievale”. Punti ristoro con dolci tipici di Carnevale.
Castel San Pietro Terme | UIT 051 6954112
 
25-26 febbraio – Italia da gustare
I prodotti tipici delle varie regioni d’Italia si danno appuntamento in Piazza della Pace. Inoltre “Mercato italiano”, attrazioni, mercatini.
Castel Maggiore | Pro loco 051 713599
 
26 febbraio – Carnevale 2017
Tradizionale sfilata di carri allegorici e maschere dalle ore 14 in via Sant’Elena a San Martino in Argine. In caso di maltempo rinvio al 5/3. Ulteriori aggiornamenti sul sito del Comune.
San Martino in Argine (Molinella) | Pro loco 051 6906854
 
26 febbraio – Carnevale dei bambini
Animazioni varie per i bambini dalle 14,30 in piazza Unità d’Italia. Stand gastronomico con ficattola e vin brulé.
Borgo Tossignano | Pro loco 327 2028386
 
26 febbraio – Carnevale dei Fantaveicoli
Al via alle 14.30 dal rettilineo dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari il carnevale più bizzarro, folle e stravagante del territorio. Protagonisti i “fantaveicoli”, veicoli ecologici in cui convivono ingegnosità tecnica, creatività e rispetto per l’ambiente. La grande parata, con teatranti, trampolieri mascherati, majorettes e sbandieratori, prosegue per viale Dante, via Mazzini per poi terminare in piazza Matteotti. In centro storico punti ristoro con vin brulè, cioccolata
calda, ciambella, sfrappole, zucchero filato e pop corn.
Imola | Progetto giovani 0542 602300
 
26 febbraio – 30° Carnevale di Pianoro
Sfilata di carri allegorici con partenza alle 14 da via dello Sport e arrivo in piazza dei Martiri. Musica, giochi, spettacoli, palloncini, gonfiabili. Stand con crescentine in piazza. Rinvio di una settimana in caso di maltempo.
Pianoro | Pro loco 051 776091
 
26 febbraio – Carnevale di Savigno
Dalle 14 festa in maschera per le vie del paese con carri allegorici e punto di ristoro a cura dell’associazione Terra Magica. In caso di maltempo, replica il 5 marzo.
Savigno (Valsamoggia) | Comune 051 6700811
 
26 febbraio – Carnevale di Bazzano
Sfilata di carri nel centro cittadino durante il pomeriggio. Barba Zecc, maschera storica di Bazzano, si affaccia al balcone sulla piazza, declamando la Zirudela ai Bazzanis, allegra filastrocca sull’anno appena trascorso dedicata ai compaesani.
Bazzano | Comitato Carnevale 051 832188
 
 
26 febbraio – Carnevale di San Matteo della Decima
Si rinnova la contesa dell’agognato “Gonfalone di Re Fagiolo di Castella”, la maschera locale che incarna i birichèn bulgnis, impertinenti quanto bonari monelli bolognesi. La contesa culmina in piazza delle Poste con lo “spillo”, eclatante e inaspettata trasformazione dei carri mascherati mediante ingegnosi meccanismi scenici, preceduto dalla zirudela, filastrocca satirica dialettale in rima che spiega il soggetto del carro in trasformazione.
S. Matteo della Decima (San Giovanni P.) | URP 051 6812057
 
26 febbraio- Carnevale storico persicetano
L’antico carnevale è l’occasione per assistere a uno spettacolo unico nel suo genere: lo “spillo” (al spéll, in dialetto), il momento in cui i carri allegorici, raggiunta la piazza, cambiano completamente fattezze e colori rivelando un significato nascosto, spesso pungente e satirico. Re del carnevale è Bertoldo, rozzo ma arguto contadino che racchiude in sé tutta la vitalità e la visceralità della gente del luogo.
San Giovanni in Persiceto| URP 800 069678
 
26 febbraio – Carnevale vergatese
Carri mascherati, danze, musica e giochi per la 135a edizione di questo longevo Carnevale. Stand con tigelle, dolci e bevande. In caso di maltempo l’evento è rimandato alle domeniche seguenti.
Vergato | Pro loco 345 4883058
 
26 febbraio – Cranvel ed San Pîr in Casèl (Carnevale di San Pietro in Casale)
Carnevale storico con sfilata di carri allegorici dalle 14,30 alle 18.30. Clou della festa alle 20 con lettura del “testamento” di Re Sandròn Spaviròn, la maschera che dal 1871 appassiona il pubblico con la sua pungente ironia. Punti di ristoro con specialità culinarie e vino. In caso di maltempo la manifestazione verrà rinviata al 5 o al 12 marzo. Il 27 febbraio alle 16.30 carnevale dei bambini nella sala “Vivi” in via Oberdan 21 con spettacoli e merenda.
San Pietro in Casale | Ass. Carnevale 348 0999180
 
26 febbraio – Carnevale di Castello di Serravalle
Festa di Carnevale nelle vie del paese a cura della pro loco.
Castello Serravalle (Valsamoggia) | IAT ColliBol. 051 9923221
 
26 febbraio – Inftidura dal ninén
Lavorazione delle carni di maiale in Piazza Baldini, con preparazione dei “ciccioli”, cotti come una volta nei paioli, salsiccia, braciole, cotechini, coppa di testa e spuntature, acquistabili in loco. Possibilità di gustare specialità gastronomiche preparate al momento come crescentine, piadine, polenta e carne alla griglia. Dalle 10 alle 17.
Mezzolara (Budrio) | Pro loco 333 5312882
 
26 e 28 febbraio – Carnevale nazionale dei bambini
Sfilata dei carri allegorici, tra maschere e coriandoli, l’ultima domenica di carnevale e il martedì grasso. In piazza Maggiore il Dottor Balanzone, la maschera tipica di Bologna, recita la zirudela, caratteristica filastrocca in dialetto petroniano sull’anno appena trascorso.
Bologna | IAT Piazza Maggiore 051 239660
 
28 febbraio – Carnevale dei bambini e dei ragazzi
Sfilata, concorso e premiazione delle maschere più fantasiose. Musica, ballo, giocoleria; zucchero filato, pop corn e cioccolata calda. Dalle 14,30 in piazza Matteotti.
Imola | Progetto Giovani 0542 602300
 
28 febbraio – Festa della polenta e Sagra dei maccheroni
Polenta e maccheroni protagonisti a Tossignano, nucleo originario dell’abitato, e a Borgo, la parte nuova. Dal 1622 la polenta cucinata in calderoni di rame e condita con ragù di salsiccia delizia la festa. I maccheroni si preparano dal 1901. Sfilata in maschera e animazioni.
Borgo Tossignano | Pro loco 327 2028386
 
 
1 e 8 marzo – Emilia tra cibo e vino: il piacere degli abbinamenti
Corso in tre serate per approfondire la conoscenza dell’abbinamento tra cibo e vino. Dalle 20,30 alle 23. Costo 95 euro, prenotazione obbligatoria.
Dozza | Enoteca regionale Emilia Romagna 0542 367741
 
2, 9, 16, 23, 30 marzo – De Gustibus
Rassegna culinaria itinerante per celebrare i prodotti del territorio con menù a tema in locali e agriturismi. 2/2 – Agriturismo Corte d’Aibo: Non solo grano – Cereali e legumi dimenticati (051832583); 9/2 – Agriturismo Santa Croce: Sapori Vegetariani con gusto funghi e tartufo nero (051 670 2069); 16/2 – Ristorante Pizzeria Ajo: Carnevale di verdure, Colori e sapori dei prodotti di stagione (051 830839); 23/2 – Locanda la Tagliolina: Un poker di risotti con il Vialone Nano (051 831305); 2/3 – Agriturismo il Primo Fiore: A cena con cinghiale (051 831839); 9/3 – Trattoria del Borgo: Sommelier per una sera, tre piatti abbinati a tre vini con lezione di degustazione tenuta da un Sommelier professionista (051 6707982); 16/3 – Ponte Rosso Restaurant: Il prodotto dell’orto ha portato il piacere nella tavola Chef Massimo Ratti Vi aspetta (051 6702166); 23/3 – Trattoria Trebbi di Gianna e Perla: Se un buon menù vuoi Gustare da Gianna e Perla devi andare, in collaborazione con Botti e salumificio Mazzini (051 6702002);
30/3 – Agriturismo Cantina Al Pazz: PolpaZZ Polpette e non solo (051 830111). Per ogni serata: € 25 bevande incluse. Necessaria la prenotazione.
Valsamoggia | IAT Colli Bolognesi 051 9923221

26 febbraio e 5, 12, 19, 26 marzo – Banchi d’assaggio in Enoteca

Degustazioni tematiche dedicate ai vini dell’Emilia Romagna, abbinati alle eccellenze gastronomiche regionali. In sequenza: Gutturnio (5/2), Centesimino (12/2), Bursôn (19/2), Merlot (26/2), Cabernet Sauvignon (5/3), Sangiovese (12/3), Malbo Gentile (19/3), Chardonnay (26/3). Dalle 14.30 alle 18.30 nel wine bar dell’Enoteca Regionale, all’interno della Rocca sforzesca, tre assaggi di vino 6 euro, piattino di stuzzicheria 2 euro.
Dozza | Enoteca regionale Emilia Romagna 0542 367741
 
4 marzo – Lôm a merz
Il tradizionale falò del ‘Lume a marzo’, alle 18,30 in piazza, rievoca l’antica usanza contadina di accendere fuochi con i rametti di potatura per “chiedere” al mese di marzo di portare la primavera.Occasione per gustare specialità locali come polenta, piadina e salsiccia.
Borgo Tossignano | Pro loco 327 2028386
 
5 marzo – Carnevale dei bambini
Sfilata di carri allegorici, al via alle 14,30, accompagnata da animazioni, artisti di strada e gruppi musicali. Premiazione del carro e della maschera più belli. Punto di ristoro con crescentine. In caso di maltempo recupero domenica 12/3.
Granarolo dell’Emilia | Pro loco 340 2992206
 
5 marzo – Festa del maiale
Lungo le vie del paese le squadre di norcini monghidoresi danno prova della loro abilità nella lavorazione delle carni di maiale: un’occasione per acquistare carni fresche, lavorate sul momento. In più degustazioni e intrattenimento, mercatino dei prodotti tipici e dell’artigianato.
Monghidoro | IAT Monghidoro 331 4430004
 
5 marzo – Sagra dei maccheroni
La sagra risale ai primi del secolo. Per l’occasione vengono cotti (e consumati) 8 quintali di pasta, conditi con 400 kg di ragù di carne e spolverati generosamente con un’intera forma di parmigiano. Dalle 11,30 alle 13,30 pentoloni fumanti sono a disposizione per assaggi degli abitanti e dalle 14 dei “forestieri”. Offerta libera.
Ponticelli (Imola) | IAT Imola 0542 602207
 
12 marzo – Festa della saracca
Rivive l’antica e bizzarra festa contadina “dedicata” all’aringa (saracca). Una festosa processione profana che culmina nella sepoltura della saracca a simboleggiare la fine della penuria invernale. Il paese festeggia con musica folk, banchetti dei giochi di una volta e gastronomia.
Oliveto (Valsamoggia) | IAT Colli bolognesi 051 9923221
 
18 marzo – Lôm a merz
L’accensione del falò di “lume a marzo” richiama la tradizione di bruciare le potature della vite per fare luce alla primavera. La festa conserva ancora oggi l’usanza di ritrovarsi intorno al fuoco, allietati da musica e cibi locali: piè fritta e vino, in versione classica e brulé. Dalle 17 in piazza Matteotti.
Imola | IAT Imola 0542 602207
 
18-19 marzo – Festa della raviola
Antica sagra dedicata al biscotto di pasta frolla, ripieno di dolce mostarda bolognese, un tempo preparato per celebrare San Giuseppe (19 marzo). Mostre, concerti, spettacoli, gastronomia, mercatino. Sabato gara podistica e domenica sfilata dei carri allegorici dalle 14,30.
Trebbo di Reno (Castel Maggiore) | Pro loco 051 713599
 
19 marzo – Carnevale dei bambini
Sfilata di carri allegorici, al via alle 14,30, accompagnata da animazioni, artisti di strada e gruppi musicali.
Lovoleto (Granarolo dell’Emilia) | Pro loco 340 2992206
 
19 marzo – Festa del maiale in piazza
Festa gastronomica con dimostrazione di lavorazione tradizionale della carne di maiale (coppa di testa, ciccioli, salsiccia) e degustazione di specialità suine con tigelle, pane e vino dei Colli bolognesi.
Castello Serravalle (Valsamoggia) | IAT Colli Bolognesi 051 9923221
 
19 marzo – Festa di San Giuseppe
Per tutta la giornata Bazzano festeggia il suo patrono, San Giuseppe. Dalle 9 mercato straordinario dei fiori in piazza Garibaldi e alle 18 tradizionale “rogo dei bastoni”.
Bazzano | IAT Colli Bolognesi 051 9923221
 
19 marzo – Festa di San Giuseppe
Festa del patrono in piazza Andrea Costa e nel centro storico. Spettacoli musicali e altri eventi a sorpresa si affiancano al tradizionale lancio dei colombi.
Pieve di Cento | URP 051 686211
 
19 marzo – Sagra del raviolo
I ravioli, dolci locali ripieni di mostarda o marmellata e conditi con zucchero e liquore Alchermes, sono i protagonisti di una festa dal sapore antico. La 1a edizione risale al 1925, istituita dal conte Federico Alessandretti in concomitanza con l’ancor più antica Fiera del bestiame di San Giuseppe (1738). Lancio dei ravioli sulla folla dalle torri del paese sotto la divertente regia del Conte Raviolone.
Casalfiumanese | Comune 0542 666122
 
29 marzo – Brunch di primavera
I colori e i sapori della primavera nel piatto per l’appuntamento con il brunch domenicale di Palazzo Albergati (ore 12-16). Adulti 36 euro, bambini (5-10 anni) 20 euro. Prenotazione gradita. Il prezzo include la visita guidata al Palazzo.
Zola Predosa | Palazzo Albergati 051 750247

7-8 maggio – Artigiani del Vino
Fiera sul vino biologico, biodinamio e naturale presentata da Medulla Vini nell’esclusiva cornice del Palazzo Re Enzo, con produttori italiani, francesi e sloveni.
Palazzo Re Enzo | (+39) 349 00 94 427 – medullavini@gmail.com

 

@fonte: Città metropolitana di Bologna – redazione servizio turismo.