Per il sesto anno consecutivo, sabato 11 giugno 2016 la suggestiva area dell’Ex Ghetto di Bologna ospiterà un ricco calendario di eventi che si snoderà nello spazio urbano, coinvolgendo anche ben 21 attività artigianali e commerciali che, per l’occasione, prolungheranno il loro orario d’apertura in fascia serale.

Organizzato con il sostegno di CNA Bologna e Confcommercio Ascom Bologna con il patrocinio del Quartiere San Vitale, la sesta edizione di Made in Ex Ghetto avrà luogo dalle 17.00 alle 23.00, proponendo eventi musicali, mostre, performance, videoproiezioni e un’area dedicata ai bambini tra i vicoli e le piazzette che punteggiano l’area sotto le due torri. A corollario, le storiche botteghe artigianali apriranno le loro porte al pubblico svelando antiche tecniche di lavorazione, mentre le attività commerciali si trasformeranno in contenitori di eventi culturali.

Eventi musicali
Equamente suddivisi tra live e DJ set, sono quattro gli eventi musicali previsti, che si svolgeranno dalle 17 alle 23 tra piazzetta Marco Biagi e via de’ Giudei.

I primi musicisti ad esibirsi saranno The Providers, gruppo soft rock d’autore composto da Paolo Inzaina (chitarra e voce), Paolo Albano (chitarra), Franco Barletta (basso e cori) e Giacomo Calabria (batteria e cori); il live è previsto dalle 17.30 alle 23 in via de’ Giudei.

Alle 21.30, in piazzetta Marco Biagi, entrerà invece in scena Arama, trio nato nel 2013 dal desiderio di raccontare attraverso la musica il complesso e variegato mondo che si affaccia sul bacino del Mediterraneo. Il gruppo è composto dalla chitarrista, musicoterapista e ricercatrice musicale Laura Francaviglia, dalla cantante Chiara Trapanese e dall’etnomusicologo e fisarmonicista Elio Pugliese.

Alla consolle si alterneranno invece i DJ set di Benedetta Cucci aka Bebe la Maitresse e Alice Malice. Dalle 17 alle 19 in piazzetta Marco Biagi, la prima proporrà musica in vinile suonata con le fonovaligie, ossia i giradischi portatili racchiusi in una valigia con le casse incorporate, molto diffuse negli anni Sessanta e Settanta. Successivamente sarà il turno di Alice Malice, a partire dalle 19.30 nel dehor di Camera a Sud.

Mostre
Incentrate sul design e sulle arti visive, quattro sono le mostre in programma, che si snoderanno tra via Canonica, via del Carro e via dell’Inferno.

Martino Design (via Canonica 1/a) ospiterà l’esposizione di Andrea Merendi L’esplosione dei fiori. Flower designer e stylist, Merendi è da molti definito il “poeta della carta crespa” per le sue creazioni floreali in cellulosa ormai conosciute a livello europeo.

Sempre in via Canonica, al civico 1, lo spazio esterno attiguo a Krespo si popolerà delle illustrazioni di Antonio Bonanno, che proporrà una selezione di tavole tra quelle pubblicate nei due volumi editi da Logos Edizioni Mustacchi e Coiffures.

Le eleganti donne dei ruggenti anni Cinquanta saranno invece protagoniste della mostra ospitata a Inferno 16: Collage Vintage di Maria Grazia Preda. Realizzati a partire da riviste pubblicate tra il 1950 e il 1962, i collage in mostra sono pezzi unici incentrati sulla figura femminile, di cui viene messa in risalto l’eleganza senza tempo, la forza positiva e l’ironia, ottenuta attraverso accostamenti testuali estremamente contemporanei.

In via del Carro, Arteggiando ospiterà infine 10 studi, personale di Alessandro Giusberti. Pittore che lavora generalmente ad olio su tela in grande formato, i suoi soggetti ricorrenti sono sostanzialmente paesaggi urbani e figure che emergono dallo sfondo di vedute di città appena accennate.

made-ex-ghettoEventi nello spazio urbano
La fascia oraria pomeridiana prevede una particolare attenzione ai più piccoli, a cui sarà dedicata un’area bimbi in via dell’Inferno a cura della Città del sole. In questo contesto, dalle 17 alle 21, l’educatrice Noemi Bermani condurrà due laboratori metodo Munari® dedicati ai bambini di tutte le età. Sarà presente contemporaneamente anche un truccabimbi.

Nei pressi dell’area bimbi, negli stessi orari, Petronella Ortmann proporrà Ticchettio poetico, performance poetica realizzata con una vecchia macchina da scrivere.

Parallelamente, la zona tra via Canonica e via dell’Inferno sarà occupata dalle Sculture sonore dell’associazione RibellArti. Più nello specifico, dalle 17 alle 21 la performer e scultrice Abra Degli Esposti sarà accompagnata da un bagno sonoro di gong eseguito da Enrico Melli e dal ritmo delle percussioni dell’hang, suonato da Lorenzo Guagliumi.

In via del Carro sarà allestita una book station a cura dell’associazione Equi-Libristi, che si occupa del recupero di libri destinati al macero al fine di rimetterli in circolo gratuitamente nei luoghi pubblici. Qui, chiunque potrà prelevare gratuitamente uno o più volumi.

Nella fascia oraria serale (21 – 23), invece, protagoniste saranno le videoproiezioni, concentrate in due diverse zone. Via dell’Inferno sarà occupata da Cheap, festival di street poster art giunto quest’anno alla sua quarta edizione bolognese, mentre via del Carro ospiterà le immagini d’archivio di Home Movies, che proporrà una selezione incentrata sulla Bologna del passato.

Alle 21.30 via Canonica ospiterà la sfilata della stilista e costumista originaria dell’Angola Julieta Manassas.

In caso di maltempo, Made in Ex Ghetto sarà rimandato al sabato successivo 18 giugno.