Viaggiare a Natale da Bologna: Parigi o L'Avana

All’estate mancano ancora molti mesi e le vacanze natalizie ci offrono l’unico periodo di ferie più lunghe per spezzare la routine di un inverno che si sta rivelando molto freddo e faticoso. Perché non approfittarne per un bel viaggio che ci consenta di riprendere il lavoro con la giusta carica ma che, soprattutto, ci arricchisca la testa e il cuore?

Le destinazioni sono davvero tante e le compagnie aeree fanno a gara per proporre pacchetti interessanti che finiscono solo per confonderci di più le idee, soprattutto se non abbiamo abbastanza tempo (e pazienza) per approfondire ogni messaggio che ci arriva.

Noi abbiamo pensato a due alternative, molto diverse tra loro ma altrettanto suggestive ed entusiasmanti, da scegliere in base alla propria disponibilità economica, ai gusti e alle esigenze familiari. Stiamo parlando di Parigi e de L’Avana. La prima è romantica, scintillante e ricca di storia; la seconda, invece, è una destinazione che andrebbe riscoperta sotto punti di vista inediti perché non rappresenta solo una meta di vacanza spensierata e balneare con 15 km di spiagge ma è una città piena di spunti artistici e architettonici mai abbastanza pubblicizzati.

Parigi, intramontabile capitale dei sogni

Come Roma, Parigi è la città europea di cui non ci si stanca mai perché, anche avendone visitato ogni angolo, si scoprirà ogni volta qualcosa di nuovo. Sono le stesse strade, i palazzi, i monumenti e lo charme che si respira che la rendono una delle capitali più apprezzate. Se si aggiunge l’atmosfera natalizia, si preannuncia davvero una vacanza indimenticabile.

La capitale francese si raggiunge agevolmente da molti aeroporti italiani e, per le regioni centrali, uno di quelli che offre molti collegamenti è il Guglielmo Marconi di Bologna. I voli Bologna Parigi hanno a prezzi variabili in base al periodo e al momento di acquisto e quindi conviene prenotare in anticipo.

Mettete nel bagaglio qualche giaccone pesante, delle scarpe comode e preparatevi a vivere l’incanto delle luci, dei mercatini, delle giostre, delle piste di pattinaggio e di tante altre attrazioni che in questo periodo vengono allestite.

Se a Natale partiremo, eviteremo di fare regali a chiunque e quindi possiamo dedicarci a noi stessi. Nelle boutique francesi potremo trovare tante cose per gratificarci anche da soli. Andiamo in Boulevard Haussmann, il viale illuminato dalle luci di negozi come Printemps Haussmann, oppure presso le Gallerie Lafayette, un autentico mondo dei sogni per chi ama fare shopping. 

Gli innamorati potranno passeggiare lungo gli Champs Élysées il cui percorso, nel periodo delle feste, è illuminato da alberi addobbati. Sullo sfondo, il panorama mozzafiato dell’Arco di Trionfo e di Place de la Concorde fino ad arrivare ai giardini delle Tuileries.

L’amministrazione della città ha annunciato che saranno installate ben 150.000 luci lungo gli Champs Elysées e le piazze principali di Parigi. E la sera? Si potrà cenare nel Quartiere Latino dove si incontrano le gastronomie di tutto il mondo, per un’esperienza multisensoriale diversa ogni sera.

L’Avana che non ti aspetti

Viaggiare a Natale da Bologna: Parigi o L'Avana

L’Avana.

A L’Avana in questo periodo, almeno fino a febbraio, si gode di un clima mite con temperature diurne intorno ai 26 gradi, piogge sporadiche e un po’ di fresco notturno.

Dopo aver acquistato i biglietti aerei Milano L’Avana , nel preparare la valigia per il viaggio natalizio a Cuba cerchiamo di non pensare solo alla bellezza della gente, al calore e alla straordinaria varietà di colori del paesaggio. L’Avana è anche la città più grande dei Caraibi dove la cultura abbonda in mille forme che sono il risultato di un colonialismo antico.

Palazzi, cattedrali, castelli e musei rivelano e custodiscono un patrimonio di rara bellezza. Al centro della città, il quartiere storico de La Vieja Habana è stato addirittura decretato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità per la presenza di oltre 900 monumenti. Tra negozi di libri, cinema, teatri, gallerie d’arte e botteghe, l’entusiasmo della gente si esprime con spettacoli musicali e di danza che attirano e coinvolgono i turisti.

Altre attrazioni da non perdere sono l’Habana Vieja, una strada di 5 km densa di vita e di cultura, la Plaza de la Catedral con la maestosa cattedrale, Plaza de Armas e Plaza de San Francisco. Per passare dalla città vecchia verso il centro moderno de L’Avana, si attraversano delle calle suggestive: Calle Monserrate, Calle Agramonte, il Prado e Parque Central.

E lo shopping? Per quello elegante si suggerisce il quartiere de La Rampa e il lungomare Malecon. Chi voglia fotografare l’immagine di Che Chevara, invece, dovrà recarsi in Plaza de la Rivolucion.