Le Stelle illuminano la ricerca

Home Eventi Le Stelle illuminano la ricerca...
0 Commenti

Chefs for Life e AIL Bologna insieme per GO CAR-T!

Dopo la trasferta internazionale, con i 52 mila euro devoluti al Centro per l’alloggio e l’asilo nido per bambini e giovani con disabilità dello sviluppo di Belgrado, Chefs for Life torna a casa per una nuova, importante serata-evento all’insegna della solidarietà.

L’appuntamento è per giovedì 10 novembre, alle 19.30, a Bologna al ristorante La Porta (Piazza De Mello, 4), da sempre sensibile a iniziative solidali, consapevole della responsabilità che l’imprenditoria ha nei confronti del sociale.

L’obiettivo è di aiutare AIL BOLOGNA – Associazione Italiana contro leucemia, linfomi e mieloma – nella sua opera di sostegno alla ricerca sulle terapie cellulari avanzate (CAR-T) in Ematologia.  

Protagonisti di “Illuminiamo la ricerca” tanti Chef e Pastry Chef TOP del panorama italiano: Philippe Léveillé, Bobo Cerea, Alberto Quadrio, Pasquale d’Aniello, Filippo Saportito, Alberto Bertani, Milos Savic, Dejan Jankovic, Massimo Fezzardi, Marco Cahssai, Luca Zuterni e Debora Vena. Non mancherà, come di consuetudine, il dolce firmato Iginio Massari portato direttamente da Debora Massari .

La serata, in puro stile Chefs for Life, prevede un mix unico di alta cucina ed intrattenimento, con il coinvolgimento di Andrea Fratellini, l’esilarante ventriloquo vincitore di Italia’s Got Talent.

Programma della serata

Si partirà con l’aperitivo alle ore 19.30, che sfocerà naturalmente in un’elegante cena di gala – a partire dalle 20.30 – con un menu a base di carne e piatti realizzati con nuove tecniche a bassa cottura.

Nel corso della serata non mancheranno i momenti per raccontare meglio il percorso della ricerca, ma soprattutto verrà lanciato un momento di raccolta fondi estemporanea, con un’asta realizzata grazie alla generosità di alcuni personaggi dello sport. A chiudere l’evento il classico “terzo tempo”, un momento di relax per degustare un ottimo gin tonic in compagnia degli Chef, con la possibilità per gli ospiti di conoscere questi guru dell’alta cucina dal vivo e soddisfare le loro curiosità.

Ma la serata sarà anche e soprattutto un’occasione per festeggiare i 30 anni di AIL BOLOGNA, che nasce nel 1992 per offrire sostegno all’attività̀ dell’Istituto di Ematologia “L. e A. Seràgnoli” del Policlinico di Sant’Orsola attraverso il supporto della Ricerca Scientifica e l’offerta gratuita di Servizi di Assistenza che aiutino ai Pazienti e i loro Familiari e Caregiver durante l’intero percorso di malattia. In 30 anni AIL ha raccolto e donato all’Istituto 16 milioni di euro e ogni anno sostiene in media il lavoro di 30 persone impegnate nella ricerca, come biologi, bio-tecnologi, data manager, tecnici di laboratorio e infermieri di ricerca.

Anche il ricavato de “Le Stelle illuminano la ricerca” sarà in parte impiegato per sostenere la piattaforma di ricerca al Policlinico di S. Orsola, in particolare la ricerca biologica sui car-t; il progetto si chiama  “GO CAR-T!”, e chiunque potrà effettuare una donazione al seguente IBAN di Intesa Sanpaolo IT 02 O 03069 02486 1000 0000 9568.

Spieghiamo meglio questa ricerca con le parole della dott.ssa Francesca Bonifazi, che dirige il programma dipartimentale di terapie cellulari avanzate, Istituto Seràgnoli, IRCCS AOU di Bologna nonché una piattaforma di ricerca al Policlinico di S. Orsola sulla ricerca su trapianto e terapie cellulari.

«Tramite AIL Bologna ODV verrà sostenuta la ricerca del laboratorio di immunobiologia dei trapianti dell’IRCCS AOU di Bologna, Policlinico di S. Orsola, su terapie innovative di cura dei tumori del sangue, le terapie con cellule car-T, dove le cellule del paziente vengono modificate in laboratorio ed armate contro il tumore, quindi infuse al paziente dove incontreranno il tumore per ucciderlo. Queste terapie necessitano di grandi investimenti strutturali, impiantistici ma anche di cervelli, passione ed idee di giovani ricercatori che possono trovare a Bologna il luogo per poter contribuire ad una ricerca rivoluzionaria perché usa e modifica le cellule come se fossero farmaci. Capire e studiare il sistema immunitario, che regola l’interazione tra cellule car-t e il tumore è essenziale per poter migliorare l’efficacia e la sicurezza di queste malattie a settori di pazienti sempre maggiori.»

Per aggiornamenti sull’evento e per scoprire qualcosa di più sulla serata e su Chefs for Life vi invitiamo a seguire il sito www.chefsfor.life o la pagina instagram: chefsforlife_official.

CONDIVIDI SU:
Sezioni:
Il nostro motto è “Vivere in una città non vuol dire semplicemente abitarla” e quindi BolognaBO propone aggiornamenti continui per essere parte integrante di quanto ci circonda.

Partner

Booking Partner 1
Dozza Calling
Gazzetta del gusto
Enoteca Regionale
TurismoVacanza 1
DoppioQuarto 1