• Pubblicità su BolognaBO
  • Hotel Ristorante Ca' di Gali

Cenone di Capodanno a Bologna: ecco dove salutare il 2022

Home Lifestyle Mangiare e bere Cenone di Capodanno a Bologna: ecco dove salutare il 2022...
Cenone di Capodanno a Bologna: ecco dove salutare il 2022

Se non hai ancora prenotato per il Cenone di Capodanno a Bologna e dintorni, abbiamo selezionato alcune idee interessante per tutte le tasche

Dopo due anni di restrizioni, finalmente il cenone di Capodanno a Bologna e nel resto d’Italia sarà caratterizzato da una maggiore libertà dal punto di vista delle possibilità di aggregazione. Resta il pensiero della guerra e di una crisi economica aggravata anche dall’aumento dei costi dell’energia ma concediamoci qualche ora di divertimento e di spensieratezza per salutare il 2022.

Cenone di Capodanno a Bologna: qualche idea per prenotare

Se molte famiglie trascorreranno il Natale in casa, per la cena di San Silvestro è già partita la corsa per prenotare il posto giusto in base alle proprie esigenze, magari scegliendo un locale che oltre alla cena offra anche l’intrattenimento.

Nella città felsinea tante strutture hanno già segnalato il tutto esaurito e quindi, se non vogliamo restare da soli per il Cenone di Capodanno a Bologna, sarebbe il caso di bloccare subito un tavolo.

In questo articolo abbiamo selezionato alcuni locali dove mangiare l’ultimo dell’anno a Bologna e provincia, fino e dopo lo scoccare della mezzanotte. Li abbiamo scelti con un criterio ampio per dare a tutti la possibilità di individuare la formula e la tipologia di cucina che rispetti il budget prefissato.

Capodanno all’Osteria di Dozza: un menù della tradizione buono e accessibile

Salutare il primo giorno dell’anno in un borgo tra i più belli d’Italia. Chi non ha ancora vissuto questa esperienza, il cenone all’Osteria di Dozza puòfare al caso suo. Senza considerare che l’accogliente ristorante nel cuore del borgo situato tra Bologna e Imola rappresenta sempre una garanzia di bontà della cucina e piacevolezza del servizio.

Nel periodo natalizio, la carta è sata arricchita da alcune proposte speciali come la “Lasagna verde gratinata della rtradizione“, il “Bollito misto con cotechino, manzo, lingua e coda di vitello accompagnato da giardiniera di verdure, salsa tartara e salsa verde“, il “Cotechino con purè di patate” e, come dessert, il “Panettone con crema inglese“.

Cenone di Capodanno a Bologna: locali per tutte le tasche

Il menù di Capodanno all’Osteria di Dozza costa 55 € a persona.

Per il cenone di Capodanno, invece, l’Osteria di Dozza propone un menù particolare a 55 € a persona, compreso acqua, caffè e brindisi di Capodanno (vini esclusi). Dopo il calice di benvenuto, saranno serviti: “Cremoso di squacquerone con seppia e olio di Brisighella Dop“, “Risotto alla marinara“, “Cappelletti di baccalà con vellutata di broccoli e salsa all’aglio dolce“, “Cartoccio di gallinella, cozze e mazzancolle eon verdure” e “Mousse al fiordilatte su base croccante al cioccolato bianco e cuore di salsa all’arancia“.

Per informazioni o per prenotare: info@osteriadidozza.it – Tel. +39 0542 678200. Sito web.

Capodanno a Palazzo De’ Rossi: la cena di San Silvestro

Iniziamo il nostro elenco da un luogo magico, perfetto per un brindisi speciale. Stiamo parlando di Palazzo De’ Rossi a Pontecchio Marconi, il maestoso maniero del 1400 con un’ampia corte che riporta indietro nel tempo.

Il ristorante interno accoglierà gli ospiti con i piatti di Ivan Poletti, bravissimo chef (ne avevamo scritto qui) capace di rielaborare la cucina tradizionale in modalità sorprendenti e senza trascurare i buoni sapori a cui siamo affezionati.

In carta, insieme ai “Tortelli ripieni di zucca violina con Amaretto di Saronno e formaggio di fossa”, alla “Pappardella al ragù bianco di cervo, pane imbrunito ai pomodori secchi”, ai “Passatelli con ragù leggermente piccante di polipetti e olive taggiasche”, durante le feste di Natale, saranno proposti anche il “Flan di zucca violina, mazzancolle e bernese alla rapa”, il saporito “Carciofo fritto, budino di cipolle e pecorino, pomodoro confit” e l’inedito “Cotechino glassato al balsamico, panettone al bbq e lenticchie”.

I tradizionalisti, inoltre troveranno comunque la “Cotoletta alla bolognese come piace a noi” e le “Costine di maiale alla griglia laccate all’aceto balsamico”.

Idee per Cenone di Capodanno a Bologna

L’esterno di Palazzo de’ Rossi e due piatti dello chef Ivan Poletti (Foto © Palazzo de’ Rossi).

Per il Cenone di capodanno 2022, Palazzo De’ Rossi consente di ordinare alla carta e proporrà, tra gli altri, una diversa versione di “Passatelli in crema di parmigiano e tartufo nero pregiato ripassato”, i “Tortellini in brodo“, un grande classico come il “Filetto alla Rossini” e il “Polpo brasato, polpettine di ceci, salsa di pane e cialda di mandorle”.

Anche nel caso dei dolci, la tradizione viene rivisata con “Panettone al cioccolato o mandorlato con mascarpone”, “Gelato alla crema, vaniglia naturale del Madagascar e fragole”, “Crema cotta al forno, caramello spento al caffè e lamponi”.

Nelle feste, Palazzo De’ Rossi, osserverà le seguenti aperture:

  • 24/12: pranzo e cena
  • 25/12: pranzo
  • Dal 28 al 31/12: pranzo e cena
  • 1/1/2023: a pranzo
  • Dal 3 all’8 gennaio: pranzo e cena

Per prenotazioni: info@palazzoderossi.it – Tel. +39 051 401295 | Sito web

A Casa Mazzucchelli, il Capodanno è tutta una scoperta

Non si tratta solo di alta cucina, di una strepitosa selezione di vini e un servizio impeccabile quello che propongono i fratelli Aurora, Mascia e Massimo Mazzucchelli. Il loro Casa Mazzucchelli, a Sasso Marconi, è un laboratorio di sperimentazione continua ma mai azzardata, che si basa su una lunghissima esperienza i cui effetti si notano anche nei piatti più nuovi e creativi.

Tortelini in brodo (Foto © Casa Mazzucchelli).

Quello che rappresenta l’evoluzione del Ristorante Marconi, che ha rinunciato alla stella Michelin per sfidare un’esigenza evoluzionistica dei Mazzucchelli, è la sintesi creativa e gastronomica di un percorso ventennale che oggi si esprime in una carta esaltante, composta dai grandi classici della cucina di Aurora e da piatti innovativi. È un progetto nuovo elaborato nell’ultimo anno e in cui il lievitato ha un ruolo importante. Appaga la grande passione della chef.

Componente di molti piatti, diventa un leitmotiv della cucina gourmet di Aurora Mazzucchelli che lo integra con gioco, equilibrio e armonia, sempre in linea con il suo stile inconfondibile.

«Nei miei piatti – spiega – racconto il legame con le tradizioni emiliane e siciliane che si fondono con le influenze dei molti viaggi, dove ho realmente vissuto la cucina come mezzo di comunicazione e punto di incontro».

Il dehors di Casa Mazzucchelli (Foto © Casa Mazzucchelli).

Casa Mazzucchelli sarà aperto durante tutte le festività natalizie, a pranzo e a cena dalle 12.30 alle 14.30 e dalle 19 alle 23 (il giorno di Natale solo a pranzo). Anche per il cenone di Capodanno, sarà possibile scegliere tra 2 menù degustazione, “Attimi di Cucina” (60 € a persona) e “Momento Contemporaneo” (80 €), oppure ordinare alla carta.

«La volontà di far vivere un’esperienza sensoriale unica, che racconti la costante ricerca, l’impegno, l’evoluzione e la filosofia della mia cucina, assieme all’attenzione ai dettagli e all’ospitalità di Massimo, sono come sempre i capisaldi della nostra attività», conclude Aurora.

Per info e prenotazioni: Tel. +39 051 846216 o sul sito web.

Cenone di pesce al The man and the sea

Il pesce è uno degli ingredienti tradizionali del menù delle feste e il Ristorante The man and the sea, in via Augusto Righi 3b a Bologna, lo propone al meglio. Per il cenone non è stato fissato un menù preciso, lasciando al pubblico di scegliere alla carta, spaziando tra le crudità alle ricette classiche. Ottima da provare l’insalata di mare shakerata, la frittura di pesce e il Brodo alla sambenedettese. Ottima la carna dei vini, con un bell’assortimento di bollicine italiane e straniere. Info e prenotazioni: www.themanandthesea.it.

Lo chef Vittorio Cameli (Foto © The man and the sea).

Capodanno a Bologna: cenare a La Porta Restaurant

Chi vuole restare in città e cerca un ristorante elegante e moderno per cenare a Capodanno, La Porta Restaurant potrebbe essere la soluzione.

La Porta Restaurant a Bologna

La sala principale del Ristorante La Porta (Foto © BolognaBO).

Lo spettacolare locale di via Stalingrado, in prossimità di Porta Europa (la tredicesima porta all’ombra delle due torri), vanta spazi davvero ampi e quindi perfetti per un cenone confortevole. Oltre alla sala principale e ad una buona cucina (è appena arrivato il nuovo chef Pasquale D’Aniello), La Porta offre una zona riservata per gli aperitivi, una cigar room di ultima generazione e una cantina ben fornita con importanti etichette italiane e internazionali.

Per l’ultimo dell’anno, è stata organizzata una grande festa con uno speciale menù e con l’intrattenimento musicale di Alessandro Altarocca al piano e Silvia Donati al canto.

La cena ha un costo a persona di 140 €, più degustazione di vini in abbinamento a 60 euro. Resta, comunque la possibilità di ordinare alla carta. Per scoprire il  menù nel dettaglio: www.laportadibologna.it

Per maggiori informazioni e prenotazioni: tel. 051 415 9491; E-mail: restaurant@laportadibologna.it.

Otto in Cucina: quando l’asporto non fa rimpiangere il ristorante

E se volessimo trascorrere il Capodanno in casa ma non abbiamo nessuna intenzione di cucinare per ore? Ci ha pensato Otto in Cucina, la scuola bolognese in via del Giglio 25/2 che – da qualche tempo – ha introdotto anche un servizio di catering e asporto di pasta fresca e altri piatti pronti di qualità.

Per le feste natalizie ha lanciato una box che contiene un menu completo, dall’antipasto al dolce, con piatti preparati da chef esperti, abbattuti e venduti sottovuoto per mantenere la massima freschezza.

La confezione, che va bene per 4 persone (Costo 150 €) comprende:

  • Flan bicolore con salsa di parmigiano – 4 porzioni
  • Tortellini – 500 g
  • Lasagne verdi tradizionali – 4 porzioni
  • Brodo di cappone – 2 litri
  • Guancia di manzo brasata con vino rosso – 2 porzioni
  • Cotolette alla bolognese – 2 porzioni
  • Giardiniera artigianale – 250 g
  • Purè di patate – 500 g
  • Tiramisù Otto in cucina – 4 monoporzioni.
  • Si prenota solo telefonicamente al 333 5357265.

Capodanno a FICO: ben 13 menù diversi al Parco del cibo

Ci saranno tante diverse cucine regionali tra cui scegliere per il Capodanno 2023 a FICO Eataly World, tra ristoranti e chioschi che proporranno ben 13 menù pensati appositamente per il veglione. Ma non solo, perchè non mancheranno l’intrattenimento musicale dal vivo, cinque piste da ballo e una pista di pattinaggio sul ghiaccio coperta dove pattinare in attesa dell’anno nuovo.

Si potrà scegliere tra le specialità della cucina bolognese alle pregiate carni maremmane, da piatti gourmet con pesce e crostacei alle degustazioni di salumi e formaggi del territorio da abbinare ad etichette di vino provenienti da tutta l’Italia e da birre artigianali. Se proprio non si riesce a scegliere, è prevista anche una formula “light” con cena street food accompagnata da cocktail. Informazioni: fico.it.

CONDIVIDI SU:
Sezioni:
Avatar Enzo Radunanza
Giornalista e addetto stampa, scrivo di enogastronomia, viaggi e cultura. Inoltre sono copywriter, consulente SEO e digital media marketer per varie realtà.
  • Banner Pubblicitario per Ristoranti Bologna
  • Hotel Ristorante Ca' di Gali

Partner

dozza calling
gazzetta del gusto
incantina enoteca nel ghetto
booking partner 3
enoteca regionale
turismovacanza 3
doppioquarto 3