Il caro casa a Bologna: tempi difficili per studenti e famiglie

Home Lifestyle Curiosità Il caro casa a Bologna: tempi difficili per studenti e famiglie...
0 Commenti

Trovare casa a Bologna è diventata quasi un’impresa titanica se si pensa che per l’affitto di un monolocale il prezzo arriva a sfiorare i 900 euro! In questo periodo di crisi economica i proprietari degli immobili hanno cambiato strategia decidendo di puntare non su una rendita a lungo termine bensì su un guadagno immediato, ciò significa che sempre più gente sceglie di affittare casa ai turisti. Con questa premessa la situazione è dunque diventata davvero molto complicata per studenti e lavoratori che hanno difficoltà a trovare una casa oppure una camera da condividere con altre persone. L’offerta carente di case o posti letto spinge lavoratori e studenti a fare altre scelte che li portano fuori da Bologna mentre i più coraggiosi decidono di andare ad abitare nei paesi limitrofi anche se, ovviamente, questo significa affrontare dei disagi. Fuori città il caro casa non cambia di molto, infatti il costo di una stanza in doppia non è mai inferiore ai 400 euro mensili.

Secondo il racconto fornito da alcuni studenti dell’Università di Bologna Alma Mater, trovare una sistemazione comoda in città richiede diversi mesi e, inoltre, molto spesso gli appartamenti dati in locazione sono strutture fatiscenti e carenti di ordinaria manutenzione. L’ateneo di Bologna ospita circa 90 mila studenti, tra questi ci sono i fuori sede che solo nel 2021 hanno visto aumentare dell’11% il costo di un posto letto, per non parlare delle utenze come gas ed energia che nel 2022, con il ripercuotersi in Italia della crisi economica dovuta alla guerra in Ucraina, subiranno un’impennata non indifferente. Il problema è stato portato a conoscenza del sindaco e della vicesindaca che ha dato piena disponibilità e solidarietà nei confronti degli studenti in difficoltà. Per quanto riguarda le famiglie, la situazione è resa più complicata dalla precarietà del lavoro esacerbata dal periodo della pandemia in cui diverse attività economiche hanno chiuso per sempre saracinesche e stabilimenti. Di fronte ad una situazione vicina al collasso molti sperano erroneamente nel classico colpo di fortuna di un immobile in eredità o sperano colpo di fortuna al gioco per gli immobili per eccellenza esiste addirittura una lotteria chiamata VinciCasa (info e regole del gioco).

In attesa che arrivino tempi migliori, in Emilia Romagna è scattato il bonus affitti che consiste in un aiuto ai residenti che vivono in affitto con ISEE basso. Il contributo spetta ai residenti in regione con momentanea difficoltà nel pagamento del canone di locazione purché abbiano regolare contratto di affitto e ISEE fino ad un massimo di 35 mila euro divisi in due fasce: la prima da 0 a 17.154,00 euro; la seconda da 0 a 35 mila euro con calo del reddito IRPEF maggiore del 25%. Chi possiede i requisiti necessari potrà presentare domanda fino al 21 di ottobre del 2022 attraverso la piattaforma web regionale.

CONDIVIDI SU:
Sezioni:
Il nostro motto è “Vivere in una città non vuol dire semplicemente abitarla” e quindi BolognaBO propone aggiornamenti continui per essere parte integrante di quanto ci circonda.

Partner

Booking Partner 1
Gazzetta del gusto
Dozza Calling
Enoteca Regionale
TurismoVacanza 1
DoppioQuarto 1