Riapre Caffè Terzi con grandi novità

Dopo 9 anni di gestione esterna e oltre due mesi di chiusura a causa del Covid-19, il prestigioso bar di via Oberdan torna nelle mani di Elena e Manuel Terzi e sabato 10 ottobre si ripresenta ai bolognesi in grande stile

Era da qualche mese che i bolognesi si chiedevano perchè Caffè Terzi fosse rimasto chiuso anche dopo il lockdown e la proprietà non aveva fornito molte informazioni alla stampa, almeno fino a qualche giorno fa.

In un’intervista rilasciata al quotidiano La Gazzetta del Gusto il fondatore Manuel Terzi, aveva spiegato che – dopo nove anni di affitto di azienda – l’imprenditrice Elena Naldi ha preferito recedere anticipatamente dal contratto. A quel punto l’alternativa è stata di orientarsi verso una nuova gestione oppure riappropriarsi della conduzione di un locale importante e storico per l’azienda che si occupa di torrefazione di qualità da circa vent’anni e con brillanti risultati.

Caffè Terzi verrà gestito da Elena e Manuel Terzi

La scelta finale è stata quella di assumere la gestione diretta del bar bolognese di via Oberdan 10d che, dopo una ristrutturazione dei locali, riapre sabato 10 ottobre.

I proprietari hanno annunciato molti cambiamenti sia negli spazi che nell’offerta alla clientela parlando di una postazione di caffetteria altamente tecnologica. Ci saranno una nuova macchina espresso realizzata su misura in esemplare unico da un gruppo di artigiani bolognese, macinatori di ultima generazione e un impianto di nanofiltrazione per il controllo organolettico dell’acqua, resa più salubre.

Qualità, biologico e sostenibilità sono i tratti comuni anche di tutti i prodotti del nuovo Caffè Terzi. Sarà servita acqua minerale WAMI, azienda che si pone l’obiettivo di creare reti idriche in Africa e che utilizza bottiglie in “plastica” di mais compostabile.

Succhi di frutta e confetture saranno biologici e a Km 0 mentre; si utilizzerà solo latte fieno fresco e bio per scongiurare il rischio di aflatossine. Larghissimo sarà l’impiego di caffè biologici, biodinamici e permacultura, acquistati in direct trade o tramite un solo intermediario perché possa arrivare ai coltivatori il giusto corrispettivo per il loro prodotto.

Cura del Cliente e misure di sicurezza anti Covid-19

I gestori parlano anche di un servizio curatissimo, come è sempre stato grazie alla formazione interna e, inoltre, il Caffè Terzi a Bologna offrirà alla clientela il servizio al tavolo gratuito.

Per aderire alle misure di sicurezza anti-Covid-19, sono stati annunciati anche investimenti in tecnologia, installando una porta di ingresso scorrevole e una cassa automatica per pagare e ritirare resto e scontrino senza che il personale debba toccare il denaro.

Siete pronti a farvi ammaliare da un caffè i cui sentori avvolgono il naso e la testa e il cui gusto è complesso e persistente? Caffè Terzi è tornato e la pausa torna ad essere fuori dal comune!

Caffè Terzi Bologna
via Oberdan 10D (Tel. 051 0344819)
Aperto dal lunedì al sabato, dalle 8.00 alle 18.00
Sito web

CONDIVIDI SU: