San Daniele DOP: il Consorzio sempre protagonista a Bologna, anche nel nuovo FICO

Arriveranno da tutto il mondo i visitatori per andare alla scoperta di FICO, il parco alimentare più grande d’Italia che si prepara – a distanza di oltre un anno dalla sua chiusura – a riaprire le porte al pubblico il prossimo 22 luglio a Bologna con un look rinnovato.

L’eccellenza rappresenta da sempre la cifra distintiva di questo parco, che è pensato per stare insieme e per condividere un’esperienza multisensoriale a tutto tondo. Da anni ormai vengono infatti ospitati qui i brand più importanti in ambito enogastronomico del Made in Italy e ora si riparte, dopo una ristrutturazione profonda sia degli spazi che delle attrazioni. Il parco è suddiviso in sette diverse aree tematiche, che sono state arricchite con attrazioni a tema food ma anche con giostre e giochi. FICO “il parco da gustare”, sviluppa i suoi ambienti su una superficie che misura nel complesso circa dieci ettari, nei quali sono presenti veri e propri universi in cui è bello immergersi.

Il Consorzio del Prosciutto di San Daniele, presente sin dall’apertura, continuerà ad essere tra i protagonisti assoluti anche del nuovo FICO, posizionato all’ingresso del parco con il “Chiosco San Daniele”, uno spazio ristorativo espressamente dedicato al Prosciutto di San Daniele.

Il Chiosco San Daniele accoglierà i visitatori con proposte gourmet

Ai visitatori amanti del prosciutto friulano saranno offerte diverse proposte gastronomiche e taglieri di vario tipo, a base ovviamente di San Daniele DOP, il tutto accompagnato da specialità enogastronomiche selezionate provenienti dal Friuli-Venezia Giulia. I prodotti potranno essere degustati dagli ospiti in un clima rilassato e conviviale direttamente nello spazio ristorativo del Chiosco San Daniele oppure acquistare il Prosciutto di San Daniele per asporto. Sarà interessante mettere in evidenza un dato statistico, ovvero il fatto che Il Consorzio del Prosciutto di San Daniele è presente sin dall’inaugurazione del parco, avvenuta nel novembre del 2017. Da allora sono stati utilizzati 1.090 prosciutti pari a oltre 8.000 chilogrammi di prodotto. Fino ad ora sono state servite oltre 1,3 milioni di fettine rosa, un numero di fette che sarebbe necessario per coprire una distanza di 270 km proprio la distanza tra il parco di FICO e la città di San Daniele del Friuli.

Alla scoperta di un prodotto con caratteristiche uniche

FICO è uno dei più grandi parchi al mondo nel suo genere ed è ubicato negli ex spazi del Centro agroalimentare di Bologna. È qui che sono pronti a riversarsi appassionati di cibi tipici italiani e gourmet assieme a curiosi e turisti.

Saranno offerte quotidianamente esperienze uniche, proprio come quelle organizzate dal Consorzio friulano. Sono infatti molti gli appuntamenti in programma ogni giorno presso il Chiosco. Alle ore 11 e alle ore 18 è possibile partecipare alla ‘San Daniele Experience’, una presentazione al pubblico sensoriale di quelle che sono le principali caratteristiche distintive e organolettiche del San Daniele DOP. Verrà offerta una panoramica su questo iconico prosciutto stagionato, le cui caratteristiche uniche e irripetibili derivano dal particolare ambiente geografico di riferimento. Quest’ultimo rappresenta un microclima a sé, che include diversi fattori sia dal punto di vista umano che naturale.

Crescentine e Prosciutto San Daniele DOP (Foto © Ufficio Stampa)

Il Prosciutto di San Daniele è facile da riconoscere per la sua caratteristica forma ‘a chitarra’ e per la presenza dello zampino (quest’ultimo è da intendere sia come tributo alla tradizione che come sistema per rendere più agevole l’asciugatura della coscia). Sono solo 31 le aziende che producono il Prosciutto di San Daniele e ciò avviene unicamente nell’area di San Daniele del Friuli, delizioso borgo incastonato nel cuore del Friuli-Venezia Giulia. Tre gli ingredienti chiave che rendono il Prosciutto di San Daniele un’eccellenza riconosciuta nel mondo: il microclima di San Daniele del Friuli, il sale marino e le cosce selezionate di 100% suino italiano. Nessun additivo o conservante viene impiegato nell’ambito del processo produttivo che è stato preservato, tramandato e mantenuto sempre inalterato nei secoli.

Maggiori informazioni e orari si trovano sul sito store.prosciuttosandaniele.it.

CONDIVIDI SU: