Il Festival del Tortellino torna con una cena di gala a Palazzo Re Enzo

Home Eventi Il Festival del Tortellino torna con una cena di gala a Palazzo Re Enzo...
0 Commenti

Dopo la sospensione del 2020 dovuta alla pandemia, il 27 ottobre torna una delle più identitarie manifestazioni enogastronomiche bolognesi. Nell’occasione verrà assegnata la De.Co Bologna al tortellino e all’Associazione Tour-Tlen

Il Festival del Tortellino 2021 a Bologna torna il 27 ottobre con una elegante cena di gala che si svolgerà dalle 20.00 presso Palazzo Re Enzo e sarà aperta al pubblico, su prenotazione e solo per le persone munite di Green Pass.

L’anno scorso, la manifestazione organizzata dall’Associazione tOur-tlen, in collaborazione con il Comune di Bologna, era stata annullata a causa della pandemia ma in questa nona edizione il tortellino sarà al centro di un appuntamento esclusivo in cui sapori, territorio ed eleganza saranno gli ingredienti della serata.

Anche la nona edizione del festival sarà dedicata a Giacomo Garavelli, il maitre bolognese che nel 2012 lanciò l’idea di organizzare una grande giornata dedicata al tortellino.

Festival del Tortellino 2021 Bologna: una cena tra riconoscimenti De.Co e tradizione

Nel corso della cena con servizio al tavolo, e con tutte le misure sanitarie di sicurezza e distanziamento, l’Associazione rimetterà il tortellino al centro dell’attenzione della città rendendogli omaggio con il riconoscimento De.Co Bologna (Denominazione Comunale).

Un modo per sottolineare l’impegno e la proficua collaborazione portata avanti, anche in collaborazione l’amministrazione comunale, nel fissare le linee guida per la produzione di un tortellino “di filiera” bolognese che abbia solo gli ingredienti della ricetta depositata in Camera di Commercio e rispetti le esigenze di tracciabilità, sostenibilità ed etica. L’intento è quello di garantire il consumatore promuovendo una ricetta tipica negli ingredienti e nei procedimenti di confezionamento.

Il riconoscimento De.Co. viene anche assegnato anche all’associazione Tour-tlen e allo stesso Festival del Tortellino per i brillanti risultati conseguiti nel valorizzare una tipicità locale che si identifica con la tradizione gastronomica bolognese in tutto il mondo.

Come prenotarsi al Festival tOur-tlen

I posti saranno prenotabili al 392 3633049 oppure via e-mail (info.tourtlen@gmail.com) a cui dovrà seguire il pagamento di euro 60,00 per persona effettuato sull’IBAN IT25F0707202405000000196843 intestato all’Associazione Tourtlen, fino all’esaurimento dei 250 posti disponibili.

Il Green Pass sarà obbligatorio e dovrà essere esibito all’ingresso; nel contempo saranno garantiti distanziamenti e sanificazioni come da norme igieniche per il contrasto del Covid-19.

Menu del Festival del Tortellino a Bologna

Il menù della serata

A preparare il menù ci saranno alcuni tra i più rinomati chef di Bologna e provincia, nei cui ristoranti si possono degustare tutte le specialità della tradizione.

Mignon di mortadella Felsineo Selezione Tourtlen
Chef Pasquale Troiano – Cantina Bentivoglio

Tortellini tradizionali in brodo di manzo e gallina
Lucia Antonelli – Taverna del Cacciatore

Tortellino con ripieno di razza e acciughe mantecato con salsa di burro e tartufo e gel di cime di rapa
Francesco Carboni – Ristorante Acqua Pazza

Tortellino tradizionale, burro artigianale e tartufo nero, Parmigiano Reggiano, brodo di faraona e fieno e sfere di lambrusco
Vincenzo Vottero – VIVO Ristoarte

“Ricchi e poveri” – Tortellino tradizionale in crema di fagioli, con pepe Timut e olio EVO
Carlo Alberto Borsarini – Ristorante La Lumira

La Bomba alla Crema
Demis Aleotti – Bottega Aleotti

Abbinamento vini e Sponsor

Come nelle passate edizioni il Consorzio dei Vini dei Colli Bolognesi si occuperà dell’abbinamento enogastronomico.
Main Sponsor Felsineo, produttore della Mortadella a marchio Selezione Tour-tlèn.

Altri partner:

  • Dettagli, si occuperà del servizio di sala e della logistica
  • In tavola: acque San Pellegrino e caffè Segafredo Zanetti.
CONDIVIDI SU:
Sezioni:
Giornalista e addetto stampa, scrivo di enogastronomia, viaggi e cultura. Inoltre sono copywriter, consulente SEO e digital media marketer per varie realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *