Home Quartiere Santo Stefano... Page 2

Palazzo del Monte di Pietà

Il Palazzo del Monte di Pietà (collocato vicino al Palazzo Fava-Palazzo delle Esposizioni), di origini quattrocentesche, ospitava in origine i canonici della vicina Cattedrale di

Palazzo Ronzani

Palazzo Ronzani fu realizzato nel primo decennio del ‘900 da Gualtiero Pontoni e fece parte del nucleo di palazzi eleganti sorti a cavallo dei due

Piazza Santo Stefano

Piazza Santo Stefano, detta anche “Piazza delle Sette Chiese”, è una piazza di Bologna. Più propriamente, si tratta di uno slargo di forma triangolare della

Via Pescherie Vecchie

Il nome di via Pescherie Vecchie nasce da Pescarie, il nome che indicava i luoghi in cui erano le botteghe per la vendita del pesce. Anticamente le Pescarie erano

Via dell’Inferno

Via dell’Inferno era l’arteria principale del ghetto, verso la quale confluiva un intreccio di piccole strade: via de’ Giudei (un tempo via S. Marco e

Palazzo Hercolani

Il Palazzo Hercolani, o Ercolani, è un grande palazzo in stile rococò o Neoclassico in Strada Maggiore nel centro storico di Bologna, utilizzato ora come

Torre Carrari

Sagoma snella e poco appariscente, considerato lo spessore dei muri è possibile che anche Torre Carrari all’epoca misurasse gli attuali 22 metri. Si può quindi

Torre dell’Arengo

Sopra il Palazzo del Podestà si erge la Torre dell’Arengo, unica nel suo genere per storia e struttura. È stato da sempre luogo vivissimo della città

Palazzo Poggi

Origine e storia di Palazzo Poggi Palazzo Poggi (collocato il Via Zamboni 33, nel pieno centro storico) ristrutturato intorno alla metà del XVI secolo presumibilmente

La Torre dell’Orologio o Torre Accursi

La Torre dell’Orologio o Torre Accursi di Bologna venne costruita intorno alla metà del XIII secolo. Collocata all’angolo fra le attuali via IV Novembre e

Piazza Verdi

Piazza Verdi tra storia e teatro toccando il celebre conservatorio di Bologna. Piazza Verdi, dedicata al musicista italiano Giuseppe Verdi, è una piazza di Bologna che

Casa Buratti

Su via dell’Inferno, al numero 16 (a 3 minuti a piedi dalle Due Torri), si affaccia l’edificio religioso più importante del ghetto, Casa Buratti. Restituito