Dal Museo Giusti di Modena alla bottega nel centro di Bologna: un viaggio nella tradizione dell’Aceto

Home Lifestyle Food & Drink Dal Museo Giusti di Modena alla bottega nel centro di Bologna: un viaggio nella tradizione dell’Aceto...
0 Commenti

Nel suo Museo, la Famiglia Giusti offre un percorso tematico che racconta la storia millenaria dell’Oro Nero di Modena attraverso oggetti, documenti e le botti dedicate alla produzione, tramandate da 17 generazioni. Oggi a Bologna è disponibile anche la Bottega Giusti, in via degli Orefici, per degustare ed acquistare l’aceto dell’azienda

È un affascinante viaggio nel tempo e nello spazio quello che il Museo Giusti propone ai suoi visitatori. Un percorso fatto di storia e di ricordi familiari che raccontano le vicende della più antica acetaia del mondo, presente a Modena dal 1605.

Museo Giusti, un percorso nella storia dell’Oro nero di Modena

Il Museo Giusti si trova infatti nei pressi della città emiliana, in un borgo agricolo di metà Ottocento completamente restaurato con un percorso tematico che racconta la storia millenaria dell’oro nero di Modena attraverso oggetti, documenti e storiche botti dedicate alla produzione, che la famiglia Giusti conserva e tramanda da 17 generazioni.

La visita guidata, della durata all’incirca di un’ora, è adatta sia agli adulti che alle famiglie con bambini e termina con una degustazione dei diversi aceti balsamici che Giusti produce.

“Sentiamo profondamente il valore del patrimonio storico che portiamo con noi – racconta l’AD Claudio Stefani Giusti – e facciamo di tutto per condividerlo il piu possibile. Le acetaie storiche e il Museo di famiglia sono sempre aperti per i visitatori che arrivano da tutto il mondo per scoprire la storia di questo meraviglioso prodotto. Ad oggi abbiamo accolto oltre 25mila persone, organizzando per tutti un tour guidato, e raccontando storie e aneddoti che hanno per noi un grande significato, come ad esempio la partecipazione alle gloriose Expo di fine Ottocento, dove i nostri antenati portavano l’aceto direttamente nelle botti, alcune delle quali sono tuttora conservate nel nostro museo”.

Visita al Museo Giusti tra le 10 sale e i ricordi di famiglia

Il percorso tematico del Museo Giusti si snoda attraverso 10 sale (Il Tempo, La Materia, Il Rito, Il Dono, I Secoli, Il Viaggio, La Scelta del Re, Genius Loci, L’identità, La Ricetta). Racconta la storia millenaria di un prodotto divenuto identitario per la città di Modena e conosciuto oggi in tutto il mondo grazie anche alla famiglia Giusti, che già dalla fine dell’Ottocento lo aveva portato nelle grandi città dell’epoca come Vienna, Parigi, Bruxelles e Anversa, conquistando il pubblico internazionale durante le Grandi Esposizioni Universali.

Aceto Balsamico Tradizionale di Modena: l’importanza del tempo

Attraverso le sale del museo si impara a riconoscere gli elementi fondamentali che permettono di ottenere l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena: si tratta del tempo e della materia prima, che utilizzati sapientemente dai mastri acetieri portano a risultati di straordinaria qualità. Il percorso museale conduce poi attraverso la cultura e le tradizioni legate a questo prodotto che, come un piccolo tesoro, era un bene prezioso per l’intera comunità e, come tale, andava custodito.

L’Aceto Balsamico inoltre era utilizzato come un dono che celebrava le amicizie più care o consegnato come dote alle spose. Anche in occasione di una nascita c’era la tradizione di avviare una batteria di botti per la produzione che si sarebbe poi tramandata di padre in figlio.

Il museo espone inoltre oggetti e documenti che la famiglia Giusti conserva gelosamente da generazioni: dagli antichi orci per la conservazione dell’Aceto Balsamico agli strumenti dei mastri acetieri, dalle bottiglie e i dépliant di inizio Novecento alle centinaia di botti secolari risalenti al 1700 e 1800, tutte ancora produttive come la A3, con cui Giuseppe Giusti si presentò a Firenze nel 1861 in occasione dell’Esposizione Italiana indetta dai Savoia, dove ottenne la medaglia d’oro per un balsamico di 90 anni.

Il riconoscimento di Re Vittorio Emanuele III di Savoia

In seguito, nel 1929, l’Acetaia Giusti ottiene da Re Vittorio Emanuele III lo stemma di Fornitore della Real Casa di Savoia a riconoscimento dell’eccellenza del proprio prodotto che diviene così alimento presente sulle tavole di Re e nobili dell’epoca. Oggi come allora, la famiglia Giusti conduce direttamente l’azienda con esperienza, cura e passione nel rispetto della ricetta originale che Giuseppe Giusti scrisse nel 1863 e che il Museo celebra con una sala dedicata a chiusura della visita.

Il Museo Giusti è visitabile tutti i giorni della settimana dalle 9.00 alle 18.00 su prenotazione (Informazioni sul sito).

Al tour (in cinque lingue) con guida gratuita di un’ora segue la degustazione degli Aceti Balsamici in purezza sulla linea degli invecchiamenti, per imparare a conoscere le differenti tipologie e apprezzarne le caratteristiche, scoprendo anche le possibilità di abbinamento con i diversi cibi.

Il Museo Giusti di Modena: un viaggio nella tradizione dell’Aceto 3
Museo Giusti – (Foto © Ufficio Stampa)
Il Museo Giusti di Modena
Museo Giusti – (Foto © Ufficio Stampa)
Il Museo Giusti di Modena: un viaggio nella tradizione dell’Aceto
Museo Giusti – (Foto © Ufficio Stampa)
Il Museo Giusti di Modena: un viaggio nella tradizione dell’Aceto
Museo Giusti – (Foto © Ufficio Stampa)
Museo Giusti di Modena: viaggio nella storia dell’Aceto Balsamico
Museo Giusti – (Foto © Ufficio Stampa)

Bottega Giusti a Bologna

Una nuova Bottega Giusti è stata inaugurata nel cuore di Bologna, nella storica Via degli Orefici n. 2. Un percorso esperienziale dove scoprire la cultura dell’aceto Balsamico di Modena.

In un ambiente dal design elegante e ricercato costruisce un percorso esperienziale tra botti storiche e oggetti dell’arte acetiera. Un vero e proprio “atelier” vicino a gioiellerie e locali alla moda dove si possono conoscere non solo l’intera gamma degli aceti prodotti in successione di invecchiamento, ma anche ingegnose ed innovative proposte con suadenti aromatizzazioni, profumi e sensazioni offerte dall’uso dell’Aceto Balsamico nei cocktails e nei prodotti per il benessere. 

Bottega di Via degli Orefici
Via degli Orefici 2, Bologna – Italia
Lunedì – Venerdì: 10:00/19:30 – Sabato – Domenica: 9:30/19:30
www.giusti.it

CONDIVIDI SU:
Sezioni:
Tour Operator specializzato in cultura del cibo e del territorio. Organizzatore di eventi e banchetti a tema e docente in corsi di enogastronomia. Referente per varie regioni dell’Associazione Stampa Agroalimentare Italiana, mi occupo di organizzazione e comunicazione per eductours e uffici Stampa.

Partner

Dozza Calling
Gazzetta del gusto
Booking Partner 1
Enoteca Regionale
TurismoVacanza 1
DoppioQuarto 1