Home Guida Bologna... Page 2

Riuscire ad intravedere quasi da ogni punto della città la cupola rosa di una basilica come sospesa a mezz’aria tra cielo e terra, è una cosa normale a Bologna. Inizia proprio dalla Basilica di San Luca il nostro viaggio nella terra dove si celebra il perfetto matrimonio tra storia e natura, tra semplicità e cultura, tra ospitalità e tradizione. Bologna con le sue chiese, i portici, le vie storiche, i palazzi e le sue piazze saprà conquistarvi. Sarete rapiti dall’atmosfera goliardica delle trattorie tipiche del centro cittadino e dei tanti agriturismi sparsi nei  vicini “colli”. E’ proprio qui che la tradizione culinaria bolognese si immerge nell’autenticità della natura fatta di verdi distese e di  vigneti che offrono il piacere di degustare vini di grande interesse e di notevole storia.  Siamo pronti ad accompagnarvi in questo sorprendente viaggio e siamo certi che la città turrita non vi deluderà.

Francesco Guccini
Bologna è una vecchia signora dai fianchi un po’ molli col seno sul piano padano ed il culo sui colli…

La leggenda di Tèocle e la Madonna di San Luca

Sulla prima collina bolognese si erge, solitario e silenzioso, il santuario della Madonna di San Luca, meta di millenari pellegrinaggi  lungo l’antico porticato che sembra

In auto alla scoperta di Bologna e dei suoi dintorni

Bologna è una città sospesa nel tempo in cui a volte gli anni sembrano non passare. Tra vicoli medievali e botteghe deliziose, il capoluogo emiliano

Il “Bello della Terra”

Volete raccogliere dei fiori di lavanda? Venite al Museo dei botroidi di Luigi Fantini! “Il bello della Terra” è il progetto a cui stiamo dando

Arrivare e muoversi a Bologna in auto

Molti definiscono Bologna “città a misura d’uomo” in quanto le sue principali attrazioni, monumenti e luoghi di interesse, che costituiscono buona parte del patrimonio artistico

Porta Saragozza

Porta Saragozza per le vicende che la riguardarono soprattutto dal XVII secolo in poi, potrebbe essere chiamata la “Porta sacra” o la “Porta dei pellegrini”; e

Porta San Felice

Porta San Felice, per le vicende che la videro protagonista nei primi secoli della sua esistenza potrebbe essere chiamata la “Porta della guerra” perché di

Porta delle Lame 

Porta delle Lame potrebbe essere denominata la “Porta delle acque” e non solo per la vicinanza del porto e dell’annessa salara, ma anche perché la strada

Porta San Donato

Porta San Donato venne costruita nel XIII secolo a presidio della strada per le valli d’Argenta e per Ferrara e fu affiancata dagli alloggi per le

Porta San Vitale

Porta San Vitale (detta anche la “Porta per Ravenna”), nonostante il suo aspetto dimesso e le sue attuali dimensioni ridotte, ebbe fin dalle origini la rilevanza

Porta Maggiore

Porta Maggiore, situata a fine dell’omonima strada e a pochi passi da palazzo Hercolani, potrebbe anche essere denominata la “Porta d’onore” della città. Infatti non solo

Porta Santo Stefano

Porta Santo Stefano, situata al termine di Via Santo Stefano e nelle vicinanze dell’omonima piazza (vedi foto), la “porta per la Toscana”, fu costruita nel XIII

Porta Castiglione

Porta Castiglione, situata alla fine di via Castiglione, potrebbe essere chiamata anche “Porta dei canali” perché accanto ad essa entrava in città il canale di Savena

Partner

Booking Partner 1
Dozza Calling
Enoteca Regionale
TurismoVacanza 1
DoppioQuarto 1